Juventus

Juventus, le intercettazioni: “Ci siamo creati una nuova Calciopoli”

Htest Juventus News Prima Pagina
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

È un momento delicato in casa Juventus. I tifosi sono preoccupati da quello che potrebbe essere lo scenario che da qui a poco saranno costretti a vivere sportivamente. In merito la redazione di LBDV ha tracciato le possibili evoluzioni del “caso Juventus”.

Ed intanto continuano ad emergere dettagli sulle intercettazioni, parole preoccupanti che delineano uno scenario molto complesso per la società bianconera. Per ultime quelle appena rese pubbliche dal Corriere della Sera e La Repubblica, in cui i dirigenti juventini ad un certo punto si sarebbero accorti del danno irreparabile che si era commesso.

Accuse e mea culpa, questo è quello che emerge da quanto rivelato dai quotidiani. Secondo La Repubblica, Cherubini avrebbe ammesso su Paratici: “Con Fabio non si poteva ragionare, finché c’è stato Marotta gli metteva un freno. Si poteva svegliare la mattina e firmare 20 milioni senza che nessuno gli dicesse niente. Gliel’ho detto più volte, stiamo esagerando”.

Gli fa da eco il Corriere della Sera che rivela alcune intercettazioni ambientali tra dirigenti: “La situazione è davvero delicata. Io in 15 anni faccio un solo paragone, Calciopoli. Lì c’era tutto il mondo che ci tirava contro, questa invece ce la siamo creata noi”

Quali saranno le prossime mosse della Procura di Torino lo scopriremo nelle prossime ore, ma appare evidente che qualcosa su cui discutere in sede giudiziaria ci sia ed a questo punto non sono da escludere scossoni ancora più forti delle dimissioni dell’intero CdA avvenuto da poco in casa bianconera.

Foto: (LBDV)

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitchTwitch

Print Friendly, PDF & Email