PAGELLE ITALIA

PAGELLE AZZURRE – Turchia-Italia 0-3

Prima Pagina Rubrica
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

Finalmente prende il via Euro 2020: il massimo torneo calcistico europeo per squadre nazionali maschili fa il suo debutto questa sera allo stadio Olimpico di Roma. È toccato a TurchiaItalia accendere i fari del mondo sull’Europeo. Le due compagini si sono date battaglia per conquistare i primi punti necessari a superare il Gruppo A, girone composto anche da SvizzeraGalles.

L’arbitro designato è l’olandese Danny Makkelie, affiancato da assistenti connazionali Hessel Steegstra e Jan de Vries; olandese anche l’arbitro Var, Kevin Blom. Il quarto uomo, invece, è la francese Stephanie Frappart.

Primi 45′ a senso unico per l’Italia, a mancare è solo il gol. Rete che almeno in due occasioni sarebbe potuta arrivare, prima con Insigne al 17′, che non riesce a chiudere bene il tiro a giro sul palo lontano, poi al 22′ con il colpo di testa di Chiellini da calcio d’angolo parato dal volo di Cakir. Allo scadere della prima frazione manca un calcio di rigore netto in favore degli azzurri, sul cross di Spinazzola c’è stato un tocco di mano evidente di Celik. Il terzino destro della Turchia impatta il pallone con il braccio destro largo, il direttore di gara Makkelie lascia correre sia prima che dopo il richiamo del VAR.

Nella ripresa la musica cambia: Italia travolgente, oltre a schiacciare gli avversari nella propria metà campo riesce anche a trovare la via del gol. La crescita di diversi calciatori, in particolare BarellaBerardi, ha propiziato il vantaggio. In seguito, Immobile prima e Insigne poi blindano la gara sul risultato di 0-3.

ITALIA

Donnarumma, voto 6: Inoperoso il portiere degli azzurri, si limita al minimo sindacale.

Florenzi, voto 6: Sufficiente l’operato del terzino del PSG, anche se non riesce a emulare il collega Spinazzola (dal 46′ Di Lorenzo6).

Bonucci, voto 6: Sia lui che Chiellini mai messi in difficoltà dall’attacco avversario.

Chiellini, voto 6,5: Il capitano si rende protagonista anche in attacco, ha sfiorato la rete dello 0-1 al 22′, in difesa partita pulita e senza rischi.

Spinazzola, voto 8: Attaccante aggiunto, una spina costante nel fianco della Turchia. Il suo avversario Celik non può nulla contro di lui, l’esterno della Roma vince duelli su duelli guadagnandosi il fondo del campo. PERICOLOSO.

Barella, voto 6,5: Dopo una prima frazione sottotono, nella ripresa si intravede il Barella prezioso dell’Inter. Tanta corsa e palloni recuperati.

Jorginho, voto 6,5: Le sue doti da play basso non le scopriamo di certo stasera. L’italo-brasiliano recupera palloni importanti che poi riesce a smistare – come suo solito – bene verso i compagni di squadra. Ha tenuto il centrocampo e dato sicurezza ai due centrali difensivi.

Locatelli, voto 6: Tra i centrocampisti è quello che fatica di più, in ombra nei primi 45′ dove ha giocato pochi palloni e perso vari contrasti. Nella ripresa cresce insieme alla squadra e chiude con una sufficienza (73′ Cristante, s.v.).

Berardi, voto 7: L’ala del Sassuolo è cresciuta in modo esponenziale nel corso della gara. Secondo tempo di ottima fattura, il classe ’94 ha propiziato l’autorete di Demiral al 53′ (85′ Bernardeschis.v.)

Immobile, voto 6,5: Abbastanza isolato e bloccato nei primi 45′, la musica cambia nella ripresa quando l’intera squadra cresce e Ciro trova la rete del momentaneo 0-2 al 66′ (81′ Belottis.v.).

Insigne, voto 6,5: Tanto impegno e corsa sia nel primo tempo che nel secondo. Nella prima frazione spreca una ghiotta occasione da rete, non la spreca nella ripresa dove insacca il pallone in rete al 79′ con il suo marchio di fabbrica: il tiro a giro (81′ Chiesa, s.v.).

TURCHIA

La squadra allenata da Şenol Güneş si chiude nella propria metà campo fin quando il risultato resta fermo sullo 0-0. Dopo l’autorete di Demiral, la selezione in completo rosso ha subito il contraccolpo psicologico e poco dopo arriva anche la rete dello 0-2. Partita chiusa con il definitivo 0-3 subito da Insigne. In attacco mai pericolosi, inesistente la prima punta Burak Yilmaz, così come i calciatori a supporto.

Cakir: voto 4,5; Celik: voto 5, Soyuncu: voto 6, Demiral: voto 4, Meras: voto 5,5; Yokuslu: voto 6 (65′ Kahveci, s.v.); Karaman: voto 6 (76′ Dervisoglu, s.v.); Tufan: voto 5 (64′ Ayhan, s.v.), Yazici: voto 5 (46′ Under, 6), Calhanoglu: voto 5; Yilmaz: voto 5,5.

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch