IL PUNTO DI GA7 – Napoli-Crotone 4-3: tre punti fondamentali

Napoli News Rubrica
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Da salvare i tre punti e la fase offensiva.

Napoli e Crotone regalano spettacolo al Maradona con sette gol, paradossalmente tutti fatti dal Napoli.

La squadra di Gattuso pare avere una necessità nel farsi del male. I tre gol del Crotone scaturiscono tutti da situazioni facilmente gestibili e da errori individuali (di concentrazione) inaccettabili.

Quest’oggi, i principali imputati sono Manolas e Maksimovic. L’ingenuità sulla rete di Messias – a certi livelli – è semplicemente inspiegabile.

A metterci la pezza sono i tre davanti ed un ispiratissimo Di Lorenzo, che fa relativamente bene anche in fase difensiva. Le prestazioni di Mertens, Insigne e Osimhen oggi sono da godersi a 360°.

Dries dimostra ancora una volta che con lui in campo le cose riescono più facilmente, ed ormai pare aver confuso i calci di punizione con i calci di rigore. Preziosissimo anche in fase difensiva con vari recuperi fondamentali.

Osimhen – invece – fa una grandissima partita, oltre il gol. Inizia a dimostrare maturità, educazione tattica ed anche un minimo di materia grigia calcistica. Oggi funge anche da centrocampista aggiunto, recuperando un quantitativo di palloni enorme, ed oltre alle solite corse, gioca a calcio, ragionando, senza fretta.

Per Lorenzo Insigne ormai le parole si sprecano, ma è giusto esaltarlo quanto lui esalta noi in campo. Il Capitano azzurro è linfa vitale per i suoi compagni, e lo è dal primo minuto al novantesimo. Senza ovviamente dimenticare il gol e l’assist MERAVIGLIOSO. Essenziale.

Dunque, dopo oggi, rimane l’ottima prestazione offensiva ed – ovviamente – i tre punti.

Ma l’atteggiamento visto per lunghi tratti del secondo tempo non può esistere su un campo di Serie A. Da rivedere anche i cambi.

Testa bassa e lavorare.