ANGOLO DEL TIFOSO BOLOGNA – Impresa unica e difficile da ripetere

Focus On SERIE A
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Raccontiamo storie più o meno romantiche che nel calcio rimangono nella testa dei tifosi. Commentiamo partite e imprese sportive che  lasciano segni indelebili nel tempo. Poi ci sono fatti che non si riescono a descrivere per il timore di andare oltre ed essere offensivi.

La sfida di ieri tra Parma e Bologna è stato uno di questi fatti.

Cosa dovremmo dire? Il Bologna ha dominato per ottanta minuti annullando ogni tentativo del Parma? Il doppio vantaggio doveva essere una cassaforte a doppia mandata? La partita era già vinta?

Tutto vero, peccato che il Bologna di Mihajlovic è riuscito a battere un record negativo. Ossia far pareggiare gli avversari nel recupero, in tre minuti.

Parlavamo di imprese da ricordare: questa, senza dubbio. Noi tifosi, che sempre a luglio al mare cerchiamo un collegamento Sky, non possiamo assistere a questo spreco, a questa immaturità nella gestione del match.

Ammettiamo che il goal di Kurtic a due minuti dalla fine del recupero si possa anche subire. Poi, però, dal momento che riprende il gioco, occorre avere la maturità di gestire il tempo. Possesso, bandierina del calcio d’angolo, tribuna, simulazione crampi, mal di testa: tutto ci sta.

Invece no. Il gioco riprende ed è come se la partita durasse ancora un’ora. È qui che il Bologna manca e deve imparare. Inglese, sul goal del pareggio, è scaltro e con un movimento di braccia si aiuta un pò su Tomiyasu anticipandolo.

Ieri abbiamo avuto una brutta sensazione. Una macchina che viaggia spedita verso il traguardo poi all’improvviso rallenta perchè non ha gestito bene le gomme.

Siamo certi che Mihajlovic avrà “sbranato” i suoi a fine partita e che già da mercoledì ci sarà il modo di riprendersi i punti persi.

La classifica non è ora un problema. Dobbiamo essere più attenti a come stiamo costruendo l’impalcatura di questo gruppo per il prossimo anno che sarà decisivo per il percorso di crescita della squadra.

Le partite vogliamo certamente vincerle tutte ma non sarà così. Non possiamo neanche pareggiare o perdere delle sfide come quelle di ieri. Manca all’appello parecchio per essere una squadra forte e temibile. Oggi il Bologna ha dei valori e può sorprendere tutti.

Ieri noi tifosi abbiamo certo ricevuto un bel pacco regalo con scritto Mission Impossible.

Mettiamola così. In questa fase, il laboratorio Bologna sta sperimentando un nuovo farmaco contro le distrazioni. Alcuni test sulle cavie animali hanno dato segnali incoraggianti. Ma non abbiamo ancora la formula definitiva.

Non appena i nostri scienziati la troveranno esporteremo il prodotto anche in Europa e nel mondo, incassando complimenti e titoli sportivi.

Per ora, soffriamo e lavoriamo duro agli esperimenti.

Print Friendly, PDF & Email