I nostri Social

Lazio

PAGELLE LAZIO: Lazio 1-0 Juventus

Pubblicato

il

Guendouzi Lazio
Tempo di lettura: 2 minuti

Esordio vincente per Tudor sulla panchina della Lazio.

Un modulo tutto da interpretare. Una difesa a tre, ma che si riscopre a quattro. Ci si attendeva un centrocampo più muscolare e invece si sceglie la qualità. Per il resto la fantasia è al potere con quattro giocatori offensivi.

Partita affrontata con il piglio e la cattiveria giusta. Il risultato diventa quasi secondario. Una Lazio profondamente trasformata al di là del modulo per l’aggressività nel recupero palla e per la verticalità della costruzione.

Pubblicità

Da segnalare infine due episodi da rigore anche abbastanza clamorosi non ravvisati dall’arbitro.

LE PAGELLE:

Mandas: Non cerca la costruzione ma lancia spesso per gli attaccanti. Si è dovuto superare su Chiesa e Cambiaso. Voto 6,5

Casale: Torna quello che conoscevamo. Preciso ed attento. Si permette anche una sgroppata in avanti. Voto 6,5

Pubblicità

Romagnoli: Guida bene la retroguardia. Tiene botta contro Kean. Voto 6,5

Gila: Una chiusura su Kean da applausi. Sempre propositivo. Voto 6,5

Marusic: Ha meno compiti difensivi e si vede. L’incursione in area al 93’ fa esultare l’Olimpico. Voto 6,5

Pubblicità

Kamada: Partita di molto impegno. Si sacrifica in difesa e dà il contributo in attacco. Voto 6,5

Cataldi: Si abbassa spesso tra i difensori. Voto 6

Zaccagni: Ruolo insolito, largo di centrocampo. Non riesce ad essere pericoloso. Voto 5,5

Pubblicità

Anderson: Agisce tra le linee ma non trova lo giusto spunto. Voto 6

Pedro: Scelto al posto di Luis Alberto infortunato. Fa quel che può. Desta più di un dubbio un intervento imprudente di Szczesny su di lui. Voto 5,5

Castellanos: In 20 minuti ha le due più grandi occasioni del match. Poi gradualmente esce dalla partita. Voto 5,5

Pubblicità

Isaksen: Gioca in una posizione più accentrata rispetto a dove eravamo abituati a vederlo. Probabilmente ha bisogno di più familiarità col modulo. Voto 5,5

Immobile: Tocca pochi palloni. Il recupero subito da Bremer sul finire di partita é la fotografia del suo momento. Voto 5

Vecino: Spreca una buona occasione. Voto 6

Pubblicità

Guendouzi: Entra per fare diga a centrocampo. Condito dall’assist decisivo per il gol di Marusic. Voto 6,5

Alberto: Entra a pochi minuti dalla fine senza incidere. Solo un tiro da fuori che Szczesny può solo soffiare via. Voto 6

(Foto: Depositphotos)

Pubblicità

in evidenza