I nostri Social

Angolo del tifoso

ANGOLO BOLOGNA – La partita di pallone (versione Sanremese)

Pubblicato

il

Bologna
Tempo di lettura: 2 minuti

DI DOVERI – NASCA: “ANCORA TU” canta THIAGO MOTTA

Partiamo dalla fine e cioè dalla conferenza stampa del Mister rossoblu che se la prende con Doveri ma soprattutto con Nasca. Il senso è: “sono molto sfortunato con quel signore”, perché è la stessa persona che non ha giudicato fallo su N’Doye quello a Torino.

Per la serie “ancora tu, ma non dovevamo rivederci più…”

DI NDOYE – FERGUSON – LYKOGIANNIS: “LA DURA LEGGE DEL GOL” cantano loro tre

Dopo un primo tempo di marca leccese, il Bologna passa in vantaggio con un gioiello del greco Lykogiannis, su punizione, subentrato nel ruolo di esterno offensivo al posto di Saelemakers.

Pubblicità

A seguito dei quattro cambi, quello già citato e gli ingressi in contemporanea di Zirkee, Freuler e Moro, i rossoblu prendono campo e nascondono completamente la palla al Lecce che sparisce dalla scena.

Qui però il Bologna si piace troppo e non chiude la partita con due clamorose occasioni a Falcone battuto; una con lo stesso Lykogiannis e una con la coppia NDoye – Ferguson che strozzano nelle gole dei 400 bolognesi accorsi al Via del Mare l’urlo del 2-0.

Per la serie “è la dura legge del gol, fai un gran bel gioco però’, se Doveri non fischia gli altri segnano…“ (mi scuso per la licenza poetica) al 100esimo Piccoli la pareggia su rigore.

Pubblicità

DEI TIFOSI BOLOGNESI: “DARK BOLOGNA” cantano I TIFOSI DEL BOLOGNA

Permettetemi l’ennesimo “off topic” ma questo Bologna merita il calore che i suoi tifosi non gli fanno mai mancare né in casa né in trasferta.

Un Bologna che ci rende orgogliosi, che in queste prime 14 giornate di campionato, dovunque e contro chiunque, ha sempre cercato di imporre il proprio gioco, le idee del suo Mister e che, solo a causa di una serie di “sfortunate coincidenze” (evitiamo querele) ha raccolto meno di quello che avrebbe meritato (sul campo).

Dedicata a chi macina chilometri, “lungo l’autostrada da lontano ti vedrò, ecco là le luci di San Luca…”, perché quando vedi il colle e la basilica di San Luca dall’autostrada sai che sei tornato a casa dopo aver visto il tuo amato BFC.

Pubblicità

Pubblicità

in evidenza