Filippo Inzaghi sul Milan: “Fatto benissimo a prendere Ibra”

Condividi

Il tecnico del Benevento delle meraviglie Filippo Inzaghi ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera, commentando quello che è la situazione in casa Milan, suo ultimo amore prima di lasciare il calcio giocato. Di seguito le dichiarazioni riportate da calciomercato.com:

Vedere il Milan così in basso in classifica mi fa un brutto effetto, ma purtroppo non è una novità. Io però conosco Maldini e mi fido di lui: sono sicuro che Paolo e Boban tireranno fuori la società da questa situazione. Bisogna resettare, inserire due o tre giocatori giusti l’anno e, soprattutto, avere pazienza. Occorre continuità nella gestione. Il campo ha dimostrato che gli allenatori sono stati il male minore: ne sono passati tanti e non è cambiato nulla”. 

“Giusto prendere Ibra? Sì, hanno fatto benissimo, serviva uno così. Ho giocato con lui, lo stimo tanto: non ha bisogno di soldi o di gloria, se è tornato significa che ritiene di poter lasciare un segno. E mi sembra che le prime partite lo abbiano dimostrato. Anche al debutto si è notato quanto possa pesare. Tutte quelle spizzate, quelle palle messe in mezzo all’area di rigore: ci sarei andato a nozze. Può giocare in coppia con un altro centravanti? Deve. Quando arrivò al Milan io volevo stare in campo con lui. Purtroppo mi sono rotto il crociato”.