I nostri Social

Lazio

Clamoroso Provedel: il portiere firma il pareggio all’ultimo minuto contro l’Atletico Madrid

Pubblicato

il

Provedel Lazio
Tempo di lettura: 4 minuti

Esordio impegnativo per la Lazio di Maurizio Sarri in questa nuova edizione della Champions League: allo Stadio Olimpico arriva l’Atletico Madrid. Entrambe le compagini vengono da una sconfitta in trasferta, stasera è l’occasione giusta per rialzarsi.

PRIMO TEMPO

Ritmi alti sin dai primi minuti di gioco, la tattica degli ospiti è di mantenere un assetto difensivo compatto per poi provare verticalizzazioni improvvise per le due punte Morata e Griezmann. I biancocelesti provano ad allargare le maglie degli avversari con passaggi rapidi e imbucate dei centrocampisti. Il primo tiro in porta è degli uomini di Sarri: uno – due Kamada – Immobile e conclusione da fuori del giocatore giapponese. Palla tra le braccia sicure di Oblak.

Pubblicità

Rischio altissimo per la difesa del club madrileno, con Romagnoli che va a centimetri dal vantaggio con un colpo di testa su calcio d’angolo di Luis Alberto. Al minuto 25 Zaccagni va direttamente in porta da calcio di punizione, l’estremo difensore avversario devia la palla sopra la traversa. Altra bella azione della Lazio col cross dalla destra di Marusic e il destro al volo di Luis Alberto che sibila alla sinistra di Oblak. Quando i padroni di casa sembravano in pieno controllo, arriva il vantaggio dell’Atletico, con Provedel che viene spiazzato da una deviazione su un tiro di Barrios da fuori area.

Rischia tantissimo la difesa dei Colchoneros, con una sbracciata ai danni di Zaccagni all’interno dell’area di rigore ai limiti del regolamento. Al 37esimo Sarri è costretto al cambio per via di un infortunio di Pellegrini: al suo posto entra Lazzari e Marusic viene spostato sull’out di sinistra. I ragazzi di Sarri accusano il colpo e non riescono più a rendersi pericolosi come nei minuti precedenti al gol degli avversari. Dopo due minuti di recupero termina la prima frazione sul risultato di 0 a 1.

SECONDO TEMPO

Pubblicità

La Lazio non ci sta e prova a recuperare lo svantaggio, ritornando a un approccio più grintoso nella trequarti avversaria. Vecino prova la soluzione da fuori per superare il muro biancorosso, palla abbondantemente sopra la traversa. Immobile si divora il gol dell’1 a 1 sparando su Oblak da posizione a dir poco favorevole. A pareggiare il conto delle occasioni sciupate ci pensa Griezmann, che spedisce alle stelle un cross preciso dalla destra. Nell’azione successiva Luis Alberto non riesce a chiudere il triangolo con Immobile, pericolo sventato da Oblak.

Mister Sarri prova a dare imprevedibilità alla manovra con un doppio cambio: dentro i nuovi acquisti Guendouzi e Isaksen al posto di Kamada e Felipe Anderson. L’Atletico Madrid dimostra la sua pericolosità nelle palle inattive e sugli sviluppi di un calcio di punizione colpisce il palo con un destro di Morata dall’interno dell’area. Provedel sventa in tuffo un’altra possibile chance sul corner successivo, Lazio in affanno in questa fase centrale. Un intervento miracoloso del portiere ex Spezia tiene in partita i padroni di casa: murato con un’uscita perfetta il tentativo di Samuel Lino.

Sul ribaltamento di fronte Oblak devia in corner un cross insidioso di Zaccagni: partita scoppiettante, ci si aspetta un finale rovente. I Colchoneros alzano ulteriormente il muro difensivo e i tentativi da fuori area dei biancocelesti non intaccano la porta dell’estremo difensore sloveno, che dimostra tutte le sue doti deviando in corner un bolide di Cataldi. Quando tutto sembrava perduto arriva l’incredibile colpo di scena: è Provedel a firmare il pareggio con un colpo di testa allo scadere, che regala un meritato punto alla Lazio di Sarri.

Pubblicità

RETI: 30′ Barrios (A), 94′ Provedel (L)

AMMONITI: Simeone, Samuel Lino, Sarri, Patric, Immobile

LAZIO (4-3-3): Provedel; Marusic, Patric, Romagnoli, Pellegrini (37′ Lazzari); Kamada (60′ Guendouzi), Vecino (76′ Cataldi), Luis Alberto; Felipe Anderson (60′ Isaksen), Immobile, Zaccagni (76′ Pedro). All. Sarri.

Pubblicità

ATLETICO MADRID (3-4-2-1): Oblak; Savic, Witsel (70′ Correa), Hermoso; Molina, Llorente, Barrios (1’st Gimenez), Saul, Samuel Lino (79′ Riquelme); Morata, Griezmann. All. Simeone.

ARBITRO: sig. Slavko Vincic (SLO)

(Foto: Depositphotos)

Pubblicità

 

Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitchTikTok

Pubblicità
Pubblicità

in evidenza