Napoli

Ciao Diego

Napoli News Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Ciao Diego.

Oggi è il tuo compleanno, e sai bene che dalle nostre parti, diciamo che oggi è Natale. Dalle nostre parti hai reso tutto diverso, quando si parla di te si respira l’aria di unione, in un solo abbraccio, in un solo cuore, con gli occhi colmi di emozione, anche di lacrime che spesso capita al tuo ricordo, di sentirle attraversare il viso, quasi come fossero lami taglienti, ma calde, perché in fondo il tuo ricordo è un fuoco che non smetterà mai di ardere.

Devi sapere che oggi stiamo vivendo un altro ennesimo sogno, il nostro Napoli è primo in classifica e tu, certo proprio tu insieme a tutti noi, ne saresti sicuramente entusiasta.

Ma sai Diego, per noi napoletani, lo scudetto è sempre qualcosa che in fondo ci lega a te. È quasi come se attraverso questo sogno, potessimo rivivere le stesse gioie che solo tu hai saputo regalarci.

Anche quelli che erano più giovani, che magari non hanno avuto la fortuna di viverti pienamente, lo fanno ancora oggi attraverso i racconti. Volevo dirti che qualche mese fa, in occasione di un evento, io ed altri ci siamo ritrovati a parlare con una persona in un paese della Campania, che ha avuto l’impagabile fortuna di averti vissuto, anche da vicino, grazie ad amici in comune nel periodo in cui tu eri qui a Napoli.

È stato un racconto che trasudava tutta l’emozione incontenibile di alcune serate insieme a te. Ci ha raccontato della tua umiltà, della tua signorilità, della tua ironia, di tutto di te. Tutto quello che sei stato capace di dare ad ogni persona che hai incrociato nel tuo percorso, resta indelebile e vivo. Sì, vivo, perché questa persona ci ha raccontato tanti di quegli aneddoti, che sembrava li avesse vissuti qualche ora prima, nonostante fossero passati anni.

Sai Diego, chi ama non dimentica, è vero, ma non tutti gli amori poi alla fine vanno realmente così. Si dimenticano tante cose e ci sfuggono sempre quasi tutte dal cuore, per colpa di questa vita frenetica e sempre in continuo mutamento, ma il tu amore, e l’amore che nutriamo pe te, non cessa di esistere, si tramanda, si coltiva nelle generazioni.

Cosa ci hai fatto? Te lo spieghi tutto questo? Sono domande retoriche, le emozioni non si spiegano, si vivono sempre nella loro interezza, le senti nel cuore e nell’anima, e non ci sarà mai niente che ci separerà Diego.

Tu vivi in noi tutti, ti tramandi, ci illumini, e sei e resterai per sempre il sogno divenuto realtà più bello che questa città possa aver vissuto.

Buon compleanno Diego, ovunque tu sia, che il nostro grido possa raggiungerti fino a lì.

Uno dei tanti della tua gente, della tua Napoli.

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email