Crac Parma, le sentenze: quattro anni a Ghirardi, sei a Leonardi

News Rilievo
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Quattro anni per Ghirardi, sei per l’ex AD Pietro Leonardi: questa la decisione del tribunale di Parma, che ha condannato i due – ex – dirigenti dei Ducali per bancarotta fraudolenta. Nel 2015, dichiararono fallito il club, salvo poi essere incolpati.

Come riportato da Il Tempo, il Parma fu dichiarato fallito dopo la vendita all’albanese Taci, con successivo passaggio nelle mani di Gianpietro Manenti, ma nessuno dei due risolutivo per salvare la società. Secondo la procura il Parma era sull’orlo del baratro già nel luglio 2012 e il 19 marzo 2015, la data in cui è stato decretato il fallimento, i debiti ammontavano a 218 milioni di euro. Quella sopravvivenza per altri tre anni sarebbe stata possibile grazie a operazioni ingigantite a partire dal 2010, con il Parma che arrivò a iscrivere a bilancio oltre 90 milioni di plusvalenze.

Print Friendly, PDF & Email