Serie A – Resoconto delle 15: vince la Lazio, pareggiano Milan e Atalanta

SERIE A
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Si sono concluse da pochi minuti le tre gare delle ore 15.00. Vince e convince la Lazio, pareggiano invece Atalanta e Milan. Ecco i tabellini delle gare:

LAZIO – SPAL 5-1

La Lazio torna a vincere dopo il pareggio del derby. Vittoria sontuosa e mai in discussione. La gara si sblocca già al terzo minuto: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Immobile spinge la palla in rete. Al sedicesimo minuto, poi, arriva il due a zero: contropiede letale e Caicedo segna a porta vuota dopo il palo dell’ex Lazzari. Altre due reti nel primo tempo, stessi autori: al 29esimo si ripete il capocannoniere della Serie A, Ciro Immobile, al 36esimo, invece, segna Caicedo. Nel secondo tempo, infine, altre due reti. Prima il giovane Adekanye al 58esimo minuto per il 5 a 0. Poi la rete della bandiera della Spal, con una bella percussione di Missiroli.

ATALANTA – GENOA 2-2

Al Gewiss Stadium l’Atalanta si è fatta bloccare sul pareggio dal Genoa. Succede tutto nel primo tempo. Passa in vantaggio la Dea: al 13esimo minuto, Toloi spinge in rete di testa su spizzata di Duvan Zapata. Sei minuti più tardi, però, arriva il pareggio del Genoa: calcio di rigore e Criscito che riscatta l’errore di domenica scorsa. Sugli sviluppi di una rocambolesca azione, Antonio Sanabria batte Gollini di testa al minuto 33 e firma il vantaggio genoano. Due minuti più tardi, però, è Josep Ilicic a pareggiare la gara. Unica nota della ripresa è l’espulsione di Berhami all’83esimo minuto.

MILAN – HELLAS VERONA 1-1

Il Milan ferma la sua corsa: a San Siro finisce 1 a 1. Anche in questa gara, succede tutto nel primo tempo: ospiti che passano subito in vantaggio. Faraoni brucia Theo Hernandez e spinge in rete un bel cross di Zaccagni. Al ventinovesimo minuto, invece, pareggio rossonero: Calhanoglu su calcio di punizione batte Silvestri, complice una vistosa deviazione di Verre. Nella ripresa tre legni: primi due a tinte gialloblù con Lazovic e Verre, nelll’ultimo minuto palo di Castillejo a Silvestri battuto.

Print Friendly, PDF & Email