DONNE & PALLONE – Serie A femminile

DONNE & PALLONE Focus On Htest
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

ROMA SCHIACCIASASSI, INTER E MILAN KO, RISALGONO JUVE E FIORENTINA

Una Roma schiacciasassi liquida la pratica Milan e mantiene la testa della classifica con sei punti di vantaggio sulla Juventus, che si è riscattata dal pari con il Como vincendo in casa dell’ambiziosa, ma di nuovo discontinua, Inter. La Fiorentina dimentica la sconfitta dal punteggio tennistico contro le rossonere, andando a vincere a Como: difende così, con le unghie e con i denti, il terzo posto, lasciando le concorrenti nerazzurre a tre punti di distanza. Nella parte destra della classifica il Pomigliano batte la Sampdoria e la agguanta a quota dieci, in zona sicurezza. A dieci sale anche il Sassuolo, che ha diviso la posta in palio nel derby emiliano contro il Parma. Il Como, svegliatosi troppo tardi per una completa rimonta, resta al palo, al penultimo posto (quota sette), un punto in più del Parma, salito a sei.

MILAN-ROMA 0-2 (Giugliano, Giugliano)

Un’altra (l’ennesima) dimostrazione di forza delle giallorosse di mister Spugna che passano al Vismara con una doppietta dell’ex. Pressing alto, aggressività, gioco sulle fasce e in velocità il campionario messo in mostra dalla capolista. Le rossonere, alla quinta sconfitta, restano a tre punti dall’Inter, in quinta posizione.

POMIGLIANO-SAMPDORIA 1-0 (Battelani rig)

Anche in questo match, decisivo il gol dell’ex, di rigore. Un gol pesante, che porta alle pantere, sotto la cura del nuovo allenatore Sanchez, la terza vittoria nelle ultime cinque gare. E’ stata comunque una partita avara di emozioni. La settima sconfitta delle doriane suona come un campanello d’allarme per le ragazze di Cincotta, che hanno dilapidato buona parte del fieno messo in cascina nella prima parte del campionato.

INTER-JUVENTUS 0-2 (Bonansea, Caruso)

Nel primo tempo è l’estremo difensore nerazzurro Durante a tenere in partita le nerazzurre. Nella ripresa le bianconere fanno loro l’incontro con un uno-due in tre minuti. La reazione dell’Inter sbatte su un paio di pali e una traversa. Con tre pareggi e due sconfitte, l’Inter di Guarino, fresca di rinnovo, è in chiara crisi da risultati.

SASSUOLO-PARMA 2-2 (Clelland, Martinovic, Barusic, Goldoni)

Sfida altalenante e ricca di emozioni. La sempreverde bomber Clelland porta in vantaggio le padrone di casa che vengono raggiunte da un gran gol di Martinovic. Nella ripresa le crociate passano in vantaggio sfruttando un marchiano errore in disimpegno del portiere, ma vengono raggiunte nel finale da una capocciata di Goldoni. Il punticino muove la classifica di entrambe ma, in fondo, non soddisfa nessuna delle due formazioni.

COMO-FIORENTINA 2-3 (Erzen, Longo, Longo, Karlenas, Beccari)

Le gigliate partono in quarta e chiudono il primo tempo col doppio vantaggio. Nella ripresa Longo firma la doppietta ma il Como, formazione mai doma, si sveglia all’improvviso ed accorcia le distanze, prima con Karlenas, poi con la giovane attaccante Beccari, partita dopo partita, sempre più sugli scudi. Le lariane falliscono in extremis la palla del clamoroso pareggio, così la Fiorentina porta a casa l’intera posta in gioco.

Immutato il vertice della classifica delle marcatrici con il terzetto Polli-Girelli-Chawinga a quota sette, seguito dalla coppia Asllani e Giacinti a sei. A cinque sale Martinovic, a quattro Beccari raggiunge Beerensteyn, Thomas e Haug; Bonansea, Clelland, Giugliano e Longo appaiano a quota tre Cantore, Gago, Mijatovic, Kajan, Haavi, Rizzon, Piemonte e Van der Gragt.

Print Friendly, PDF & Email