Inter, Lukaku: “Con il rinnovo sarei rimasto. Io alla Juventus e al Milan? Dico che…”

Calciomercato Inter Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

L’attaccante del Chelsea, Romelu Lukaku, ha rilasciato una lunga intervista a Sky Sport. Ecco le dichiarazioni più importanti dell’ex Inter, riportate da gianlucadimarzio.com:

FISICAMENTE – “Fisicamente sto bene, ancora meglio di prima, questa è una cosa che dopo due anni in Italia, in cui ho lavorato tantissimo con la squadra Inter con preparatori e nutrizionisti, rimane per sempre, fisicamente sto bene.”

CHELSEA – “Non sono contento della situazione, questo è normale. Il mister ha scelto di giocare con un altro modulo, io devo solo continuare a lavorare ed essere professionista. Stiamo cercando di trovare modulo dove io e lui possiamo trovarci, un modo per aiutare squadra al meglio perché ora siamo in una zona in cui la situazione è complicata. Il mister ha fatto una scelta e io devo continuare a lavorare. Poi a un certo punto parleremo con Tuchel e vediamo la situazione“.

INTER – “Penso sempre a Milano. Lì ho vissuto il migliore momento della mia carriera da professionista. A livello di professionista devo ringraziare veramente i compagni che dal primo giorno sono stati disponibili con me, lo staff di Antonio Conte, anche di Simone Inzaghi per il mese che abbiamo passato insieme sono sempre stati a disposizione. Dirigenti e tutto questo veramente al top. Ma la gente di Milano, i tifosi dell’Inter sono veramente i migliori del mondo. Tutto quel che è successo non doveva succedere, così. Come ho lasciato l’Inter, come ho comunicato con i tifosi questo mi dà fastidio perché non è il momento giusto adesso, ma anche quando sono andato via non era il momento giusto. Adesso è giusto parlare perché ho sempre detto ho l’Inter nel cuore, io tornerò a giocare lì, lo spero veramente. Sono innamorato dell’Italia, questo giustamente è il momento di parlare e di fare sapere alla gente cosa è successo veramente senza parlare male delle persone“.

INTER/2 – “Sarei rimasto al 100% ma non dobbiamo parlare di questo. Conte è andato, Hakimi è andato, lì c’era qualche voce sulla società in difficoltà, e io anche lì non ho detto niente; ho sempre avuto buon rapporto con società, con tifosi, e con mister Inzaghi. Lui mi ha chiamato appena società lo ha annunciato. Subito dopo ha chiamato me. Io ero a Brussels a fare un giro con i miei amici. Mi ha spiegato come voleva giocare con me. Io lo conoscevo un pochettino perché aveva allenato alla Lazio mio fratello. E mio fratello mi ha parlato molto bene di lui. Veramente Inzaghi ha rapporto umano e come allenatore lo metto tra i top”.

JUVENTUS O MILAN – “”Mai, mai, mai, mai. Devo essere onesto loro hanno provato. Ma io devo dire che quando ho saputo che Conte andava all’Inter, non c’è stata ragione. Mi sono anche arrabbiato con il mio procuratore. Lui sapeva che io non volevo parlare con la Juve perché in Italia c’è solo Inter. E’ sempre stato così. Ma ho parlato con loro perché non ho ancora ricevuto l’offerta dell’Inter; quando ho saputo ad aprile che Inter prendeva Conte mi sono detto: dai che c’è la possibilità. E ho aspettato fino alla fine che Zhang facesse offerta allo United. E ho detto che, se anche Juve faceva offerta migliore, no! Mai andare alla Juve. Come del resto non andrò mai al Milan. E’ chiaro adesso che in futuro quando torno in Italia o gioco per l’Inter o torno nell’Anderlecht”.

TIFOSI INTER – “Per prima cosa, io voglio rendere un grande scusa ai tifosi dell’Inter,perché io penso che la maniera in cui me ne sono andato doveva essere in un altro modo. Io dovevo parlare prima con voi, per le cose che avete fatto per me. Io spero davvero nel fondo del mio cuore di tornare all’Inter non in fondo alla carriera ma a un livello ancora buono per sperare di vincere di più. Questo è un sogno per me. Io spero che voi capiate il perché sono venuto qui, giusto per la sfida che volevo fare qui nel Chelsea. Tifosi italiani grazie per il rispetto e tutto l’amore; giocare in Serie A è un sogno che è diventato realtà. Speriamo di vederci in qualche anno. Peace and love“.

(Foto: profilo twitter ufficiale Romelu Lukaku)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email