DONNE & PALLONE – Serie A femminile

DONNE & PALLONE Rubrica
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

Le vittorie esterne di Sassuolo (contro il Milan) e della Fiorentina (contro la Lazio) sono le due sorprese della quarta giornata del massimo campionato femminile. Le nero-verdi di Piovani mettono sotto le rossonere di Ganz e, dopo l’ottimo campionato scorso, si candidano a un posto in Champions League (prime due). Solo il Sassuolo infatti tiene il passo a punteggio pieno della Juventus, campione uscente, anche perché le altre due agguerrite formazioni a punteggio pieno e che si affrontavano nello scontro diretto (Inter e Roma) si sono viste rinviare la partita.

Dietro il gruppo di testa si fa viva la formichina Napoli che, pareggiando a Verona, si è portata a quattro punti, un punto in più dell’outsider Sampdoria, la cui sfida con il Pomigliano è stata sospesa per il maltempo. Dietro al Pomigliano e all’Empoli (un punto) si fa problematica la situazione della Lazio della Morace e dell’Hellas Verona che ancora devono smuovere la classifica. Il successo tennistico contro le laziali hanno portato una boccata d’ossigeno per la Fiorentina, ora a metà classifica.

HELLAS VERONA-NAPOLI 0-0

Un punto che non scontenta nessuno ma chissà se basterà al termine del campionato per conq uistare l’agognata salvezza. Entrambe le formazioni, con la prima aerea spuntata o ampiamente rimaneggiata, non potevano fare di più.

JUVENTUS-EMPOLI 1-0

Vittoria faticosa per le bianconere di Montemurro di fronte a un Empoli generoso e combattivo. Decisiva un’inzuccata di bomber Girelli, vincitrice della classifica marcatori della scorsa stagione. La vittoria per le campionesse d’Italia comunque non fa una piega dato che le bianconere hanno sempre tenuto in pugno la partita per tutti i novanta minuti.

MILAN-SASSUOLO 0-2

Una sconfitta che fa male alle rossonere e che è arrivata, anche e soprattutto, per la giornata-no di una difesa che ha subito più del dovuto le ficcanti ripartenze in velocità di Cantore e compagne. A segno la tuttocampista Dubcova e il pilastro difensivo nero-verde Dongus.

LAZIO-FIORENTINA 1-6

Le gigliate, padrone del campo fin da subito, esaltano le doti realizzatrici della nuova arrivata Lundin e della bomber ritrovata Sabatino (doppietta). A segno anche la giovanissima esterna Monnecchi. Forse con il 4-4-2 mister Panico ha trovato la quadra, il giusto equilibro tattico per la sua Fiorentina. Per Carolina Morace invece sono dolori visto che le laziali sono ancora a zero punti dopo le prime quattro partite.

Classifica: Juventus e Sassuolo 12; Milan, Roma e Inter 9; Napoli 4; sampdoria e Fiorentina 3; Pomigliano ed Empoli 1; Lazio e Hellas 0. Per Roma, Inter, Pomigliano e Sampdoria una partita in meno.

Tra i marcatori Lundin, con la sua tripletta, raggiunge Giacinti a quota 4; seguono Clelland, Marinelli e Girelli a 3, a due Boquete, Thomas, Moraca, Cantore, Pandini, Cernoia, Bonansea, Caruso e Sabatino.

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitter