EURO2020 – Eriksen, i primi test clinici escludono l’infarto

Inter News Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

Cosa è successo a Christian Eriksen durante la partita con la sua Danimarca contro la Finlandia, è al vaglio degli specialisti che cercano di comprendere scientificamente, cosa abbia indotto il fantasista ad avere un arresto cardiaco che hanno fatto temere il peggio.

Le immagini sono ancora sotto gli occhi di tutti ed a pensarle ancora adesso mettono i brividi. Su Repubblica, un articolo dedicato a Eriksen a firma di Maurizio Crosetti, i primi esami clinici a cui è stato sottoposto il centrocampista della Danimarca dopo il malore di sabato mostrerebbero che non si è trattato di un infarto.

Questo è quanto sarebbe stato evidenziato e riportato da Il Napolista:

“Poi è cominciato l’infinito giorno degli esami clinici, iniziando dallo studio elettrofisiologico endocavitario, test essenziale che induce e simula una crisi elettrica per capire le risposte del cuore. Sale una sonda dall’arteria femorale fino al ventricolo, quello andato in fibrillazione sabato. Da questo esame sapremo se Eriksen potrà tornare a giocare: è molto difficile. Le altre indagini, in particolare la coronarografia e l’ecocardio, hanno escluso qualunque problema meccanico. Non c’è stato infarto, il muscolo è sano anche se racchiude un potenziale, terribile nemico. Tra qualche giorno, Christian avrà la sua risposta”.

Foto: profilo Twitter Danimarca

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email