DONNE & PALLONE – Serie A femminile

DONNE & PALLONE Focus On
Condividi
Tempo di lettura: 3 minuti

PARI ROMA-MILAN. COLPACCIO NAPOLI, JUVE VERSO IL TRICOLORE, PINK BARI VERSO LA B

In una giornata caratterizzata da una pioggia di gol (27, ben 4,5 a partita) la Juventus batte con un punteggio tennistico la Florentia San Giminiano e si trova ormai a un passo dal quarto scudetto consecutivo. La partita di cartello, Roma-Milan, termina a reti inviolate consolidando la quarta posizione delle giallorosse e la seconda delle rossonere. Per la verità un Sassuolo corsaro a Verona rosicchia due punti ma la formazione di Maurizio Ganz può contare, per la corsa al secondo posto Champions, ancora su sei punti di vantaggio a tre giornate dal termine.
Dietro la Roma, la Fiorentina vittoriosa sul fanalino di coda Pink Bari sorpassa in quinta posizione l’Empoli che dalla Milano nerazzurra è tornato a casa con un meritato punticino. La Florentia SG continua il suo periodo no e viene agganciata nella testa della seconda parte della classifica dall’Inter.
In coda l’Hellas, sconfitta dal Sassuolo, veleggia in acque sicure con dieci punti di vantaggio dal Napoli, vincitore dello scontro salvezza contro il San Marino Academy. Il Pink Bari aspetta soltanto la matematica retrocessione.

NAPOLI-SAN MARINO ACADEMY 5-0

Vittoria per goleada e scatto importante verso la salvezza delle ragazze di mister Pistolesi. Il Napoli si è rivelato nettamente superiore rispetto alla concorrente diretta per la salvezza che ora deve fare assolutamente punti contro le baresi e augurarsi che la Juventus insegua la vittoria tricolore a punteggio pieno e che quindi non regali neanche un punticino alle partenopee. Per le padrone di casa doppietta di Huchet (uno su rigore) e della centravanti Nocchi. A segno anche la subentrata Popadinova.

HELLAS VERONA-SASSUOLO 0-4

Vittoria larga per il Sassuolo che, come detto, accorcia le distanze sul Milan grazie a una Bugeja in gran spolvero. La stellina maltese infatti sblocca il risultato con un diagonale di sinistro e con un’accelerazione delle sue chiude i conti con la quarta rete. In precedenza erano andate a segno anche Santoro e Pirone con una girata di testa. Hellas spuntato anche e soprattutto per l’assenza in avanti della giovane Bragonzi.

ROMA-MILAN 0-0

L’antipasto della finale di Coppia Italia finisce pari e patta. Pure senza reti, è stata una sfida emozionante, equilibrata e dal risultato tutto sommato giusto. Il Milan porta a casa un punto su un campo difficile, la Roma allunga la serie di un periodo, da inizio anno, favorevole. Nella Roma in evidenza l’estremo difensore Ceasar e l’esterno difensivo Soffia, nel Milan le esterne Tucceri e Bergamaschi, la “diga” Jane e la fuoriclasse Boquete.

INTER-EMPOLI 3-3

Partita pazza e divertente con le nerazzurre che buttano al vento tre reti di vantaggio facendosi rimontare nel finale dalle empolesi. La formazione di Sorbi parte di gran carriera e passa in vantaggio con la centrale Deveber nell’insolita posizione di centravanti, raddoppia con Marinelli liberata a rete da un colpo di tacco di Baresi e sempre con Marinelli va sul momentaneo 3-0. Poi, all’improvviso il buio interista: Prugna e Acuti accorciano le distanze, Knol allo scadere mette a sedere Bartonova e piazza all’incrocio la palla dell’incredibile rimonta.

FIORENTINA-PINK BARI 3-1

La Fiorentina ritrova il sorriso capitalizzando al meglio le occasioni da rete create, la Pink Bari precipita verso la serie cadetta. Dopo un tempo senza reti, emerge la differenza di valori in campo. Sabatino piazza la zampata facendosi perdonare il rigore parato in precedenza da Di Fronzo. La bomber ottiene il 2-0 sfruttando un assist di Clelland, poi un tiro-cross della giovanissima Zanoli sorprende il pur ottimo portiere avversario.

JUVENTUS-FLORENTIA SG 6-1

Match dominato dalle bianconere ma la cosa ormai non fa più notizia. Lundorf sorprende Tampieri spianando la strada alle compagne che poi raddoppiano con Pedersen e si portano sul 3-0 con un sinistro fulminante di Cernoia. Martinovic, su assist di Cantore, accorcia le distanze a inizio ripresa ma le bianconere poi prendono il largo con un’incornata e un appoggio in rete di Staskova e con il ritorno alla rete di Bonansea.

La classifica vede il primato della Juventus a 57 punti, seguita dal Milan a 49m e dal Sassuolo a 43; Roma quarta a 35, Fiorentina a 29, Empoli a 28. Nella parte destra della classifica Florentia SG e Inter appaiate a 22, Hellas Verona 19, Napoli 12, San Marino Academy 9, Pink Bari 3.
Tra i marcatori giornata di pausa per Girelli e Giacinti, in testa rispettivamente con 20 e 17 reti. Sabatino con la doppietta sale a 14 distanziando Dowie a 11, Bugeja e Pirone raggiungono quota 10; Marinelli agguanta Dubcova e Serturini a 9. Seguono Lazaro a 8, Polli, Barbieri, Hurtig, Glionna, Cantore a 7 raggiunte da Prugna e Staskova. A 6 Huchet, Hemvall e Bonansea agganciano Bragonzi, Caruso e Cinotti.

Saro Sereni Stefani