AL DIAVOLO I VOTI – Parma-Milan 1-3

Milan News Rubrica
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

Nel corso della trentesima giornata di campionato, il Milan sfida il Parma, che è in cerca di punti salvezza.

Nella prima frazione di gioco i rossoneri cercano di fare la partita ed imporre la propria inerzia.

Al minuto ottavo Rebic, servito da Ibrahimovic, dribbla in area e scaglia una conclusione di potenza all’incrocio dei pali.
Al minuto 43 Kessie trova il suo decimo goal in stagione finalizzando un’azione molto articolata da rapace d’area.

Il primo tempo si chiude sul risultato di 0-2. Nel corso dei primi quarantacinque minuti il Milan si limita a gestire la gara dimostrando una netta superiorità rispetto agli avversari.

Al minuto 65 il Parma accorcia le distanze con Gagliolo che trasforma da posizione ravvicinata.

Al minuto 94 Leao chiude la partita dopo un’azione di puro contropiede.

Oggi abbiamo assistito a due partite in un unico match. Prima dell’espulsione di Ibrahimovic il Milan, in assoluto controllo, ha giocato una partita ineccepibile. In dieci i rossoneri hanno perso tutte le certezze, subendo prima il goal e poi facendosi schiacciare nella propria metà campo.

La partita si è chiusa sul risultato di 1-3. Una vittoria sofferta ma di grande importanza e che proietta il Milan a 63 punti in classifica.

MILAN

Donnarumma, voto 6.5: Per il suo primo intervento bisogna attendere il 50′ quando però compie due parate da fuoriclasse in una sola azione. Incolpevole in occasione del goal del Parma.

Kjaer, voto 7: punto fermo della difesa rossonera, risulta essere un monumento all’interno dell’area di rigore ed un mediano aggiunto in fase di impostazione.

Kalulu, voto 6.5: Schierato in campo con lo scopo di frenare la velocità di Gervinho, riesce molto bene nell’intento e non si fa sorprendere quasi mai. Qualche piccolo errore di inesperienza ma nel complesso buona gara (Dal 78’st Gabbia s.v.).

Tomori, voto 7: Grande personalità per il centrale inglese che con continuità e qualità si presenta nella trequarti avversaria palla al piede. Il suo riscatto deve essere una priorità per la dirigenza.

Hernandez, voto 6: Sempre molto dinamico ma oggi troppo impreciso. Rispetto ad un giocatore con le sue qualità le aspettative sono sempre altissime.

Bennacer, voto 7: Con lui in campo le geometrie del Milan cambiano radicalmente. Onnipresente, lo si vede combattere in ogni parte del campo ( dal 71’st Meitè s.v.).

Kessie, voto 7: trova il decimo goal stagionale e come sempre viene annoverato tra i migliori in campo. Oramai sono esauriti tutti gli aggettivi per descrivere un centrocampista diventato un top player a livello assoluto.

Saelemaekers, voto 7: Tornato nella sua posizione congeniale, dimostra di essere sempre più determinante grazie alla sua generosità. La quantità di chilometri percorsi è degna di una maratona ed i suoi recuperi risultano sempre preziosi (Dall 71’st Dalot,  s.v.).

Calhanoglu, voto 5.5: Unica insufficienza oggi nelle fila rossonere. Poco incisivo in campo, sembra non aver trovato ancora il giusto ritmo partita (dal 76’st Krunic s.v.).

Rebic, voto 7.5: Ottima prestazione del centrocampista croato. Autore di un fantastico goal e di un prezioso assist per il goal di Kessie. Riesce, grazie alla sua capacità di dribbling, a creare spesso la superiorità numerica in attacco (Dal 83′ st Leao s.v.).

Ibrahimovic, voto 6.5: Spesso la valutazione di un attaccante viene influenzata dal numero delle marcature. Ibra rappresenta l’eccezione che non conferma la regola perché, pur non segnando, è sempre determinante in tutte le azioni rossonere. Al minuto 60 viene espulso per proteste.

Pioli, voto 6: Ripropone la formazione che ha dato maggiori soddisfazioni in questa stagione ed il risultato lo premia. Un plauso per la scelta di schierare Kalulu e per la crescita di questo interessante giocatore.

PARMA

Il Parma, guidato da D’Aversa, è apparso una squadra in grande difficoltà. Le soluzioni offensive appaiono inefficaci e purtroppo la posizione in classifica ne è una conferma.

Sepe: voto 6; Conti: voto 5.5; Bani: voto 6; Gagliolo: voto 6.5; Pezzella: voto 6; Kucka: voto 6; Hernani: voto 5; Kurtic: voto 5.5; Man: voto 6; Pellè: voto 5; Gervinho: voto 4.

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitter

Print Friendly, PDF & Email