ANGOLO FIORENTINA – Rinascimento Viola

Angolo del tifoso Fiorentina Focus On
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

La Fiorentina trova intensità di gioco ed un Vlahovic formato Champions e spazza via il Benevento. Prandelli, che oggi entra in campo con l’atteggiamento giusto, non sbaglia una mossa ed incarta a dovere Inzaghi.

Il Mister viola tiene alti gli esterni Venuti e Caceres, schiacciando così gli esterni bassi del Benevento che, solitamente, aiutano molto la transizione. Nel secondo tempo, accortosi delle difficoltà della squadra, cambia tutto, impostando la difesa a 4. Così il Benevento smette di mordere.

La squadra campana é una compagine molto aggressiva che ha un alto coefficente di conquista di seconde palle. In considerazione di questo, il buon Cesare imposta una partita con un giro palla semplice ma veloce, mandando fuori giri sempre, o quasi il pressing avversario.

Oggi però non è possibile non sottolineare la prova di alcuni singoli. Uno su tutti quel ragazzo che ha realizzato una tripletta da sogno.

La trasformazione di Vlahovic la si é vista quasi subito dopo l’avvento di Prandelli, ma nelle ultime settimane la sensazione di essersi ritrovati in casa quel bomber da 15/20 gol l’anno é sempre più netta. Movimenti, tempi di gioco e di inserimento quasi perfetti e quel furore negli occhi che ricordano (almeno in parte) un ragazzo argentino che ha scritto, con questa maglia, la storia della Fiorentina.

Menzione d’obbligo oggi anche per due ragazzi francesi. Il primo é Valentin Eysseric, che entra in tutte le azioni gol della Fiorentina ed è anche molto utile in fase di ripiegamento, dove salva alcune situazioni che avevano tutta l’aria di diventare molto insidiose. Il potere del lavoro sul campo.

Il secondo é sua maestà Frank Ribéry che dimostra, ancora una volta, come la classe non abbia età. Giocate sopraffine al servizio dei compagni, qualità sublime e tocchi d’alta scuola. Da preservare.

La speranza adesso è quella di vedere una Fiorentina capace, anche nelle prossime settimane, di mettere in campo questa intensità di manovra, perché in questo modo, con le capacità tecniche degli elementi in rosa, si potrà uscire piuttosto presto da questa complicata situazione di classifica.

Print Friendly, PDF & Email