SMITH ROWE

VLAD’S GOT TALENT – Smith Rowe, The Local Baby

Prima Pagina Rubrica
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

La Premier League sta iniziando a conoscere Emile Smith Rowe. Classe 2000, è l’ultimo talento sfornato dall’Academy dell’Arsenal. Centrocampista completo con colpi e tecnica da 10 puro: The Local Baby incanta e stupisce chi lo guarda. Tanti club hanno bussato alla porta dei Gunners, ma Mikel Arteta ha deciso di puntarci e farlo crescere in prima squadra.

Il costo del cartellino si aggira attorno ai dieci milioni di euro. L’Arsenal, tuttavia, non ha nessuna intenzione di cederlo. L’inglese è blindato fino al 30 giugno 2023 e le negoziazioni per il prolungamento con adeguamento procedono spedite.

Ma conosciamo meglio il giovane talento dei Gunners e della nazionale inglese Under 20.

Emile Smith Rowe è nato nel borgo di Croydon, nel sud di Londra, il 28 luglio del 2000. Il soprannome The Local Baby è legato al luogo di nascita ed al fatto che veste la maglietta rossa e bianca dall’età di 10 anni. Di nazionalità inglese, è un centrocampista di un metro e ottantadue centimetri.

SCHEDA TECNICA

Questa è la scheda profilo del calciatore, tratta dal sito www.transfermarkt.it:

SCHEDA SMITH ROWE

Emile Smith Rowe è un trequartista moderno. Non è statico, ma è dotato di tanta duttilità. Oltre ad agire alle spalle di una punta, può partire largo, sia a destra che a sinistra. Nel settore giovanile dell’Arsenal, il classe 2000 ha agito anche da mezzala e all’occorrenza da play basso, in base alle esigenze della squadra.

L’inglese è uno dei talenti più luminosi del calcio inglese. È un 10 puro, dotato di tecnica notevole e classe sopraffina. Smith Rowe è veloce, sia nella corsa che nell’esecuzione. Ama partire largo da sinistra per tagliare il campo e puntare la porta avversaria con il piede forte, il destro. È un calciatore che ama svariare per il campo e trovare la posizione migliore per essere determinante: l’accuratezza nei passaggi è un marchio di fabbrica, 83% nella metà campo avversaria, 90% nella propria. Il classe 2000 è molto abile anche nel dribbling. Da 10 qual è, riesci ad essere determinante in zona gol: è un abile ricamatore, come certificano i quattro assist stagionali in Premier League e sta crescendo anche nella finalizzazione diretta. Una delle caratteristiche che stupisce è senza dubbio la personalità: nonostante non abbia ancora compiuto 21 anni, Emile Smith Rowe mostra una calma glaciale nelle giocate, anche quando davanti ha avversari blasonati.

CARRIERA

Nella sua giovanissima carriera, ha già vestito tre maglie. Dopo essere stato scartato dall’Academy del Chelsea, The Local Baby ha firmato con l’Arsenal ad appena dieci anni. Il classe 2000 ha compiuto tutta la trafila giovanile nei Gunners, arrivando fino in prima squadra. Il venti settembre del 2018 trova l’esordio in Europa League contro il Vorskla, diventando il primo millennial a giocare in Europa con l’Arsenal. Nelle altre tre partite, trova anche due reti: la prima contro il Qarabag, l’altra nel match di ritorno contro la squadra ucraina. Due gare anche in EFL Cup, condite da una rete contro il Blackpool.

L’anno seguente, Emile Smith Rowe viene ceduto in prestito al Red Bull Lipsia. In Bundesliga, però, vede il campo soltanto in tre occasioni, giocando appena 26 minuti.

Rientrato a Londra, si alterna tra prima squadra e primavera. Due apparizioni in Premier League e tre in Europa League. A gennaio passa al Huddersfield Town. In Championship gioca 19 partite complessive, trovando due reti e fornendo 3 assist.

Ad inizio stagione, Mikel Arteta decide di aggregarlo costantemente in prima squadra. In questa stagione, sono già 12 le presenze in Premier League, in cui ha fornito 4 assist. Continua il buon feeling con l’Europa League: schierato cinque volte, ha segnato una rete contro il Rapid Vienna e fornito due assist vincenti. Una presenza anche in FA Cup contro il Newcastle, in cui ha trovato anche la rete.

Scheda Carriera tratta dal sito www.transfermarkt.it:

CARRIERA SMITH ROWE

Come si nota dalla mappa che segue, il classe 2000 svaria molto e Arteta lo sta sfruttando sugli out. Ecco la Heatmap stagionale, fornita dal Sofascore.com:

HEATMAP SMITH ROWE

SMITH ROWE, THE LOCAL BABY

Faccia da bambino, London boy ma stoffa da campione: Emile Smith Rowe è l’ultimo talento sfornato dall’Inghilterra. Non ha la notorietà di Sancho e Foden, ma anche il gioiello dell’Arsenal gode di tanta considerazione in patria.

Cresce nei Gunners ed Arteta alterna bastone e carota, facendolo maturare alla spalle di campioni come Aubameyang, Lacazette e Xhaka. Il classe 2000, però, si sta ritagliando prepotentemente il suo spazio, tanto da mettere spesso in difficoltà il proprio allenatore. L’obiettivo dell’Arsenal è quello di blindarlo molto presto, per evitare che il ragazzo si lasci abbagliare dai tanti corteggiamenti che riceve.

Dal rifiuto del Chelsea… ai riflettori con l’Arsenal: The Local Baby si è preso la scena.

(Foto: profilo Instagram ufficiale Emil Smith Rowe)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitterTwitch

Print Friendly, PDF & Email