VLAD’S GOT TALENT – Singo, stellina del Torino

Prima Pagina Rubrica Torino
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

Nel burrascoso inizio di stagione del Torino di Marco Giampaolo, una delle poche note liete è l’esplosione del terzino Wilfried Singo. Il difensore ivoriano si è preso la scena in prima squadra, diventando un punto fermo dei granata. Nell’ultima uscita all’Allianz Arena, ha addirittura disinnescato Cristiano Ronaldo, dando seguito alle grandi prestazioni messe a referto da inizio stagione. Il club lo ha blindato, ma le attenzioni dei top club nei suoi confronti non mancano.

Il costo del cartellino è già superiore ai dieci milioni di euro. Il rinnovo del contratto, arrivato poche settimane fa, lo lega ai granata fino al 30 giugno 2023, con opzione per un altro anno. Nella scorsa finestra di mercato, il ds Vagnati ha rifiutato un’offerta di 5 milioni di euro del Red Bull Salisburgo.

Ma conosciamo meglio il giovane talento del Torino e della Costa d’Avorio Under 20.

Wilfried Singo è nato ad Odienné il 25 dicembre 2000. Di nazionalità ivoriana, è un difensore di un metro e novanta. Nel club granata è impiegato da terzino destro, ma è nato difensore centrale e, all’occorrenza, potrebbe essere anche schierato come laterale di centrocampo. E’ un calciatore ben strutturato, dotato di fisico possente, corsa e discreta qualità.

SCHEDA TECNICA

Questa è la scheda profilo del calciatore, tratta dal sito www.transfermarkt.it:

SCHEDA SINGO

Wilfried Singo è un difensore. Come detto poc’anzi, l’ivoriano sta giocando da terzino destro. E’ un giocatore dotato di fisico possente, che gli permette di essere un abile difensore anche in marcatura. Un fondamentale che ha stupito gli addetti, però, è la velocità: da quando è impiegato sull’out, mostra un discreto passo anche con la palla al piede.

Wilfried Singo è un calciatore di piede destro. E’ nato come difensore centrale, ma è diventato terzino quasi per necessità. In questo inizio di stagione, infatti, Giampaolo lo ha schierato largo viste le assenze dei titolari. Come già accennato, il fisico possente è fondamentale sia in fase di marcatura che di spinta offensiva. Il classe 2000 è un giocatore dotato di discreta intelligenza calcistica: lo ha dimostrato sia nell’uno contro uno che nelle letture delle trame di gioco. Cristiano Ronaldo non è quasi mai riuscito a passare e Singo ha spezzato tanti campi di gioco bianconeri, ripartendo in velocità. Proprio la fase offensiva è quella che impressiona. L’ivoriano è dotato di buona tecnica individuale che, abbinata alla velocità e al fisico possente, lo delegano a spina nel fianco per le difese avversarie. Nell’uscita di San Siro, infatti, è stato proprio Singo a costringere l’ex Ansaldi a commettere il fallo da rigore del momentaneo zero-due. Nella passata stagione, ha anche segnato contro la Roma: dribbling sulla linea laterale, corsa e forte conclusione, non trattenuta da Pau Lopez.

CARRIERA

Tra i professionisti, Wilfried Singo ha vestito soltanto la maglia granata del Torino.

E’ cresciuto nelle giovanili del As Denguelè, club ivoriano. Nel gennaio del 2019, il club granata lo ha portato in Italia. L’esordio arriva il primo agosto di quell’anno: Singo gioca sette minuti contro il Debrecen, nella fase preliminare di Europa League. Nel post lockdown, gioca anche in Serie A. Il ventisette giugno, esordisce nel campionato italiano contro il Cagliari. Nel penultimo turno, trova anche la prima rete tra i professionisti contro la Roma.

Alla fine della stagione, saranno 7 le presenze complessive: 4 in Serie A, 3 nei preliminari di Europa League.

Quest’anno, invece, Marco Giampaolo lo ha schierato ben nove volte. Ha saltato le prime due di campionato per un infortunio alla spalla, poi è stato sempre schierato nelle altre otto partite. Fino ad ora, ha anche fornito due assist vincenti, uno contro la Sampdoria ed uno contro l’Inter (gara in cui ha guadagnato anche un calcio di rigore). Singo ha anche esordito in Coppa Italia, giocando 120 minuti contro il Lecce.

Scheda carriera tratta dal sito Transfermarkt.it:

CARRIERA SINGO

Ecco anche la Heatmap stagionale del classe 2000, tratta dal sito Sofascore.it:

HEATMAP SINGO

SINGO, LUCE DEL TORINO

Sono giorni caldissimi nella Torino granata. Dopo il derby perso ci sono state diverse contestazioni. Wilfried Singo, almeno per ora, è una delle pochissime note liete della stagione. La squadra di Urbano Cairo farebbe carte false per tenerlo e farlo esplodere in granata. Le pretendenti, però, crescono giornata dopo giornata. Da quell’offerta dei Red Bull Salisburgo, sono passati soltanto pochi mesi, ma le attenzioni attorno al classe 2000 sono raddoppiate.

Diversi club di Serie A, tra cui Roma e Napoli, sondano il terreno. Anche diverse grandi squadre europee osservano interessate. Per ora, il Torino si tiene stretto Wilfried Singo, forte del recentissimo prolungamento di contratto. In futuro, chissà…

Wilfried Singo è la luce nella burrascosa stagione del Torino, un faro che illumina nella tempesta.

(Foto: sito ufficiale FC Torino)

 Follow us!

FacebookFacebookYoutubeTwitter

Print Friendly, PDF & Email