TUTTI IN REPARTO – Piatto ricco…

Atalanta Bologna Focus On SERIE A Udinese
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

…no, non ci riferiamo al famoso detto, ma al piatto tibiale destro sul quale il povero Juan Musso ha adesso un frammento del menisco (non sappiamo se mediale o laterale) che purtroppo si è rotto durante un allenamento.

Il portiere dell’Udinese ha quindi in programma di lasciare il ritiro della nazionale argentina per far ritorno in Italia e sottoporsi ad un intervento, in artroscopia, per pulire l’articolazione.

Lo rivedremo in campo tra circa 6 settimane.

 

Piatto ricco di sfortuna, purtroppo, per il Bologna: in pochi giorni tra le loro fila si sono susseguiti ben tre infortuni importanti.

In ordine temporale, il primo a fermarsi è stato Andrea Poli che, a seguito di uno scontro di gioco durante la partita contro il Parma, ha subito la frattura del perone della gamba destra.

Per lui è difficile stabilire tempi di recupero certi perchè il perone è, sfortunatamente, un osso la cui completa calcificazione è molto spesso ostacolata dalla non-rottura contemporanea della tibia, l’altro osso della gamba che, portando su di sé la maggior parte del carico corporeo, non lascia al suo “vicino” il sufficiente stimolo per una rapida e completa consolidazione.

Nella migliore delle ipotesi, sarà disponibile tra circa 7/8 settimane.

E, con tutta probabilità, anche Gary Medel e Mitchell Dijks non rivedranno il campo prima di 6/8 settimane.

Il primo ha subito una lesione del gemello mediale della gamba sinistra, mentre il secondo è stato costretto a sottoporsi ad intervento chirurgico per riparare il secondo dito del piede destro. 

 

Brutta tegola, infine, anche in casa Atalanta.

A causa della lesione del tendine rotuleo (ginocchio sinistro), Mattia Caldara sarà operato e, quasi sicuramente, tornerà disponibile a gennaio 2021.