CINQUE IN PAGELLA – Napoli-Lazio 3-1

Condividi

Un buon Napoli, concentrato e voglio so, batte la Lazio 3-1 grazie alle reti di Fabian Ruiz, Insigne e Politano. Da registrare, un preoccupante infortunio ad Insigne in vista della gara contro il Barcellona.

Napoli

Ospina: Voto 6.5
Il colombiano è costretto a capitolare preso controtempo in occasione del gol di Immobile. Per il resto della gara è bravo in ogni intervento e trasmette sicurezza ai compagni.

Di Lorenzo: Voto 6
Ritorna titolare dopo un turno di stop. Dal post lockdown non ha ricalcato le prestazioni della prima parte di campionato. Alterna giocate buone e meno buone. In una delle iniziative positive sceglie il tempo giusto e anima l’azione che porta al 3-1.

Mario: Voto Rui 6
Solita prestazione tutta grinta. Nel primo tempo sfiora il gol, nel secondo tempo sfiora la rissa (dal ’78 Ghoulam: S.V.).

Lobotka: Voto 6
Buona la gara dello slovacco che propone gioco e recupera palloni. Il centrocampo laziale è forte tecnicamente e fisicamente e lui si difende molto bene (dal ’78 Demme: S.V.).

Koulibaly: Voto 6
Gara senza eccessi, sicuramente più preciso e meno ruvido del compagno di reparto, non ha grossi grattacapi.

Manolas: Voto 5
Probabilmente animato dal passato giallorosso, vive con eccessiva enfasi la gara. Spesso ricorre al fallo anche con interventi spropositati. Si perde Immobile e gli spiana la strada al record.

Callejon: Voto 6
Gattuso e Insigne gli regalano la fascia da capitano in quella che, con ogni probabilità, sarà l’ultima gara al San Paolo dopo sette anni di militanza azzurra. La gara non è eccezionale anche se alla fine porta a casa la sufficienza. Commovente il momento della sostituzione che avrebbe meritato ben altro scenario (dal ’78 Lozano: S.V.).

Fabiàn: Voto 6.5
Lo spagnolo è autore di una gara ricca di qualità. Fin dall’inizio, mette subito in chiaro di che serata si tratta con una perla dalla distanza che porta in vantaggio gli azzurri.

Mertens: Voto 6.5
Gara in chiaroscuro per il belga. Nel primo tempo è alla continua ricerca di una posizione mai trovata. Nella ripresa si riprende il maltolto, conquista il rigore e serve l’assist per il terzo gol.

Insigne: Voto 6,5

Bello il gesto di cedere la fascia al compagno per la passerella finale. Dopo aver disputato una buona gara ed aver trasformato il rigore del 2-1 in maniera perfetta, è costretto ad abbandonare il campo in lacrime per un infortunio che probabilmente gli farà saltare il Barcellona (dal ’84 Elmas: S.V. Entra giusto il tempo per scatenare una rissa).

Zielinski: Voto 6
Dopo una serie di buone gare, gioca con l’aria tirata. Il suo contributo è sicuramente positivo anche se è meno appariscente (dal ’84 Politano: S.V. Entra e fa gol e tanto basta).

Gattuso: Voto 6.5

Ha messo in campo la squadra così come dovrebbe affrontare il Barcellona sia negli elementi che nella testa e nell’intensità.

 

Lazio

Strakosha: Voto 5.5
Prende tre gol senza grosse responsabilità.

Patric: Voto 6,5
Buona l’intesa con Lazzari. Dal suo lato il Napoli non sfonda (dal ’62 Vavro: Voto 6 Buona la mezz’ora disputata).

Luiz Felipe: Voto 6
Gioca da centrale senza grosse difficoltà.

Acerbi: Voto 5.5
Spesso affronta Fabian che gli dà qualche grattacapo (dal ’62 Bastos: Voto 6 Come Vavro entra e fa una buona mezz’ora).

Lazzari: Voto 6
Non è la sua migliore partita ma di certo non sfigura (dal ’82 Lukaku: S.V.).

Milinkovic-Savic: Voto 5.5
La quantità c’è, la qualità un po meno.

Parolo: Voto 5
Annulla Mertens nel primo tempo, nel secondo tempo però il belga gli fa male (dal ’87 Anderson: S.V.).

Luis Alberto: Voto 6
Gara sufficiente senza grossi eccessi.

Marusic: Voto 6,5
Alla fine, per impegno e incisività sul match, è il migliore dei suoi.

Correa: Voto 5.5
Tanto fumo ma di arrosto alla fine non se ne vede molto, a parte un palo (dal ’87 Adekanye: S.V.).

Immobile: Voto 6

Fa il gol del record e poco altro.

Inzaghi: Voto 6

I due cambi in difesa hanno influito in peggio sulla partita.