Ripresa campionati, Castellacci scettico: “Basta un positivo per far fermare nuovamente tutto”

News Rilievo
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Presidente dell’Associazione Medici Calcio Enrico Castellacci, nutre seri dubbi sulla ripartenza del campionato con il presupposto della quarantena fiduciaria di tutta la squadra in caso di positività al COVID-19 di un calciatore. Ecco le dichiarazioni rilasciate ai microfoni di Radio Punto Nuovo:

Il sospetto positivo del Bologna ha messo paura. Nella malaugurata ipotesi che il collaboratore di Mihajlovic fosse risultato positivo, tutta la squadra sarebbe dovuta andare in quarantena fiduciaria, continuando però ad allenarsi. Questo è il rischio: che spunti un positivo nelle varie squadre. Quando ricomincerà il campionato, se dovesse accadere una cosa del genere, avrebbe un effetto devastante sul campionato. Quattordici giorni sono tanti, difficilmente ci sarà la possibilità di recupero. Credo che, controllando la diminuzione della curva epidemiologica, si possa ridurre la quarantena da 14 a 7 giorni, controllando tutti i componenti con tamponi e test sierologici. Di questo passo si potrebbe dare una chance al campionato di concludersi”. 

Print Friendly, PDF & Email