#LBDV – Juventus, Pjanic vede solo blaugrana ma…

Calciomercato Juventus Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Nel prossimo calciomercato estivo, la Juventus dovrà far fronte ad illustri cessioni che consentiranno un alleggerimento del monte ingaggi con relative plusvalenze sui cartellini. Uno dei principali indiziati a lasciare la Mole sarebbe il centrocampista bosniaco Miralem Pjanic. Il classe ’89 può partire, è tra i cedibili, ma di certo non è uno scarto e, quindi, andrà via solo per un’offerta che i bianconeri riterranno soddisfacente. Anche perché è vero che il centrocampista risulta tra i partenti, ma non è detto che debba partire a tutti i costi. In casi estremi, infatti, potrebbe anche restare.

LE PRETENDENTI – Una su tutte: il Barcellona. Con i blaugrana gli uomini mercato bianconeri avrebbero avviato un discorso parallelo per Arthur che farebbe – se la trattativa dovesse decollare- il percorso inverso. Il nocciolo della questione resterebbe la volontà del centrocampista brasiliano non del tutto convinto di lasciare il Camp Nou. Sullo sfondo Chelsea e PSG attendono.

LA DEADLINE – Tra indecisioni e forzature, per Barcellona e Juventus ci sarebbe una scadenza da rispettare, entro la quale bisogna chiudere l’affare: il 30 giugno. La buona riuscita del doppio colpo genererebbe plusvalenze decisive da segnare a bilancio entro quella data per sistemare i conti messi a dura prova dal Coronavirus. Un mese, quindi, per chiudere la trattativa e per convincere Arthur. Senza l’ok del brasiliano, infatti, l’affare non si sblocca. Inoltre, Pjanic non sarebbe convinto di accettare la cessione al Chelsea oppure al PSG. Per il bosniaco il Barcellona resta la prima scelta. Anche per questo, dunque, le quotazioni circa la permanenza a Torino dell’ex romanista – se Juventus e Barcellona non dovessero trovare un accordo – potrebbero aumentare.