Udinese – Fiorentina 0-0, senza pubblico ma anche senza emozioni

SERIE A
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un clima surreale, alle diciotto di oggi pomeriggio, ha accolto alla Dacia Arena Udinese e Fiorentina. La gara, valida per il recupero dell’ultimo turno di Serie A, ha assistito al silenzio incredibile dello stadio – come voluto dal decreto governativo sulle manifestazioni sportive.

PRIMO TEMPO

Complice anche la situazione nazionale, le due squadre giocano novanta minuti totalmente spente. La Fiorentina parte meglio, ma è l’Udinese a rendersi pericolosa con il solito Ken Sema: l’esterno prima impegna Dragowski, poi gira per Okaka un ottimo assist. L’attaccante però non riesce a concludere a rete, spedendo alto da una posizione semplicissima. Erroraccio, per lui: il match rimane sullo 0-0.

L’occasione per l’Udinese sembra però svegliare i Viola, che si affacciano nella metà campo avversaria negli ultimi minuti del primo tempo: al 40′ Milenkovic colpisce il palo, ma il pallone esce fuori. Una vera sfortuna, per il difensore.

SECONDO TEMPO

Il secondo tempo si apre con De Paul che recupera palla su Badelj e prova a concludere in porta: il tiro, però, si infrange contro i difensori bianconeri. Le poche emozioni del primo tempo si accavallano a quelle del secondo. Nemmeno le sostituzioni riescono a fare molto: solo Lasagna, subentrato dalla panchina, prova a mettere in difficoltà  Dragowski; nulla da fare, però, col portiere polacco sicuro. Dall’altro lato ci prova prima Duncan, poi Badelj, senza però arrivare a confrontarsi nemmeno con Musso. La gara finisce così, con pochissime emozioni in un clima surreale. Lo spauracchio della retrocessione, per le due compagini, ora è più vicino.

Print Friendly, PDF & Email