Atalanta – Lazio, Lotito rifiuta la proposta di anticipare

SERIE A Vetrina
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi, ha chiesto di anticipare, di un giorno, il match da disputare contro la Lazio. La richiesta quindi risiede nel disputarlo venerdì 6 marzo. Al momento è arrivato già il no del presidente biancoceleste Claudio Lotito. Ad oggi non è nemmeno certo che la partita si disputi, data l’emergenza Coronavirus che sta attraversando la Nazione. Gli orobici chiedono l’anticipo per poter godere di un giorno in più in vista del ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Partita da disputare in Spagna contro il Valencia, forti del passivo dell’andata. La Lega Calcio al momento ha rinviato la decisione ai due club: c’è bisogno che le due società trovino un accordo. In caso di mancato accordo sarà la stessa Lega a risolvere la questione. Il presidente della LazioLotito non sarebbe favorevole all’anticipo poiché si eliminerebbe un giorno di riposo che potrebbe essere decisivo nella volata Scudetto. D’altro canto i nerazzurri contano di spuntarla sulla base dell’articolo 29 della Lega che prevede che:

“Le società associate che debbano disputare gare di competizioni ufficiali dell’Uefa possono chiedere al presidente della Lega Serie A l’anticipazione o la posticipazione delle proprie gare di campionato in conformità ai criteri stabiliti annualmente dal Consiglio”.

Insomma la Dea si aspetta un trattamento simile a quello ricevuto dal Napoli, che ha potuto anticipare la sfida contro il Brescia venerdì sera in vista della sfida di Champions da disputare contro il Barcellona.

Print Friendly, PDF & Email