FISCHIO D’INIZIO ROMA – A Bergamo tappa cruciale nella corsa Champions

Focus On Prima Pagina Roma SERIE A
Condividi
Tempo di lettura: 2 minuti

La gara di oggi della Roma a Bergamo è fondamentale per restare in corsa qualificazione Champions League. C’è la consapevolezza che una sconfitta contro L’Atalanta allontanerebbe dal quarto posto. In tal caso, il rischio di non raggiungere l’obiettivo principale prefissato dalla Società potrebbe risultare concreto.

Le recenti sconfitte della squadra giallorossa contro Sassuolo e Bologna hanno consentito all’Atalanta di posizionarsi al quarto posto con tre punti di vantaggio. Peraltro, la squadra bergamasca può vantare di aver vinto lo scontro diretto all’Olimpico nel girone di andata. Ciò potrebbe influire sulla qualificazione in caso di parità di punteggio a fine campionato.

Il momento particolarmente difficile che attraversa la compagine capitolina complica la preparazione di questa importante sfida. I giocatori di Fonseca sembrano aver smarrito coraggio, compattezza e fiducia nei propri mezzi. Il giusto approccio mentale alle gare è venuto meno. Cosicché la squadra ha perso l’equilibrio tra i reparti e quella spiccata identità di gioco che le aveva consentito di chiudere brillantemente il 2019.

Con la prestazione straordinaria contro la Fiorentina allo Stadio Artemio Franchi si sono interrotti, inaspettatamente, bel gioco e continuità di risultati. Non è facile individuare le ragioni di questa brusca frenata, anche se i continui e numerosi infortuni hanno avuto il loro peso sul processo di crescita del gruppo, ben avviato dal tecnico portoghese a inizio stagione.

In questo inizio del 2020, soltanto nel Derby la Roma ha espresso tutto il suo potenziale dominando l’incontro, seppur terminato in parità.

Per fare risultato contro l’Atalanta bisognerà giocare con la stessa determinazione e aggressività. Non sarà facile imporre il proprio gioco al cospetto degli uomini di Gasperini che hanno dimostrato, da tempo, di essere una realtà del calcio italiano e di meritare il posto che occupano attualmente in classifica. Ma il rendimento casalingo discontinuo della squadra bergamasca, che recentemente ha perso contro la Spal e pareggiato con il Genoa, fa ben sperare.

Dal punto di vista tattico, Fonseca dovrà operare dei cambiamenti, anche in considerazione della contemporanea assenza dell’infortunato Diawara e dello squalificato Cristante.

Mancini dovrebbe essere spostato a centrocampo, con l’inserimento di Fazio o Cetin a fianco di Smalling, al centro della difesa; B.Peres e uno tra Spinazzola e Kolarov sulle fasce laterali.

La posizione di Mancini a copertura del reparto difensivo dovrebbe consentire a Veretout e al rientrante Pellegrini di giostrare con più libertà in mezzo al campo, favorendo i loro inserimenti in avanti nella fase di possesso palla.

In attacco Fonseca sembrerebbe orientato a fare affidamento sull’esperienza di Perotti e Mkhitaryan a supporto di Dzeko. In questa gara, i giovani Under, Kluivert e Perez dovrebbero accomodarsi in panchina.

Chiunque scenderà in campo, comunque, dovrà dare il massimo in un match considerato una tappa cruciale nel percorso che porta alla conquista di un posto in Champions League.

Print Friendly, PDF & Email