#ATEAMS – Roma, vittoria e consapevolezza: i giallorossi tornano a macinare

Condividi

La Roma è ripartita alla grande. Dopo la sosta per le nazionali, infatti, sono tre le vittorie in tre partite giocate. Fonseca sorride: la strada tracciata è quella giusta. Al Bentegodi di Verona, i giallorossi si sono imposti per 3 reti ad 1: prova convincente per la Roma e ritorno alla vittoria in trasferta dopo il passo falso di Parma.

ROSA LUNGA E RIENTRI

La Roma prima della sosta era arrivata abbastanza spremuta alla gara del Tardini di Parma. Gianluca Mancini era stato adattato sulla mediana al fianco di Veretout. In attacco, spesso, ha giocato anche Spinazzola in mancanza di alternative. Dopo la sosta, poi, ci sono stati rientri importanti: prima Lorenzo Pellegrini e Diawara, poi l’armeno Mkhitaryan e Under. Il tecnico Fonseca può tirare, finalmente, un sospiro di sollievo. L’infermeria si sta piano piano svuotando e finalmente l’emergenza sta per terminare. Ne beneficia l’intera rosa: giocatori importanti che possono iniziare a beneficiare di qualche turno di riposo e non essere costretti agli straordinari, come quelli a cui sono stati chiamati Dzeko, Mancini e Kolarov, per esempio.

CHE QUALITA’ OFFENSIVA

Sulla carta, l’attacco della Roma è uno dei migliori della Serie A. Edin Dzeko, tornato al gol contro il Bologna, dimostra ancora una volta di essere uno dei migliori numeri 9 del campionato. La trequarti è tutta corsa e qualità: Mkhitaryan, Under, Kluivert, Zaniolo e Perotti portano tanta imprevedibilità. L’armeno e l’argentino, poi, sono anche tornati al gol contro l’Hellas Verona: una fortuna per l’allenatore, che dovrà contare anche su di loro per la rincorsa alla Champions League. Tra tutti, però, emerge Lorenzo Pellegrini: il romano classe 1996 si è ripreso la scena, che aveva lasciato a causa dell’infortunio rimediato a Lecce. Il nazionale italiano è un autentico assist-man: otto in serie A, quattro soltanto nell’ultima settimana: prima a Brescia ha servito un grande assist a Smalling per la rete dell’uno a zero. Poi doppia assistenza in Europa League contro il Basaksehir, ed infine assist per la rete di Kluivert ieri sera. Il suo rientro è certamente il più importante per la Roma.

A Verona è arrivata un’importante vittoria, ora la Roma deve continuare a macinare punti per tornare nell’Europa che conta…