A – TEAMS – Inter, il campionato ha un nuovo padrone. Il difficile per Conte viene ora

Condividi

Il campionato italiano ha un nuovo padrone. L’Inter guidata da Antonio Conte ha sorpassato ieri la Juventus approfittando del pareggio interno della squadra di Sarri contro il Sassuolo. Non è stata però una passeggiata quella della squadra nerazzurra contro una Spal mai doma fino al termine del match. Il trend positivo dell’ Inter è sicuramente contraddistinto dal momento magico della sua coppia d’attacco. Lautaro Martinez e Lukaku stanno segnando con regolarità impressionante dando la sensazione di essere, oltre che ben assortiti tecnicamente, affiatati umanamente. Che l’ex Manchester United fosse una carta vincente si poteva ampiamente prevedere. Più scalpore potrebbe destare il rendimento di Lautaro. Ma solo a chi non lo avesse visto con attenzione lo scorso campionato perché le potenzialità dell’argentino erano più che lampanti.

Il difficile viene ora

Il problema per Conte e la sua squadra sarà vestirsi da lepre ed iniziare una fuga inseguita da un cacciatore affamato ed esperto. Mentalmente è più difficile non aver nessun punto di riferimento davanti e sentirsi il fiato bianconero sul collo non deve essere una bella sensazione.  Gli infortuni a centrocampo, Barella rientrerà nell’anno nuovo mentre Sensi non si sa, potrebbero essere decisivi per far pendere la bilancia da una parte o dall’altra. La sicurezza in questa situazione rimane Antonio Conte mentre la speranza è riposta in Marotta. Gennaio infatti è alle porte e la finestra invernale del calciomercato potrebbe risolvere qualche problema nell’organico attuale dell’Inter.