SPAL, Semplici: “Parola chiave? Coraggio!”

Condividi

Inter – SPAL, sarà la prossima partita dei biancocelesti. La squadra di Semplici non è certamente in un periodo positivo e si troverà di fronte una squadra già ben salda e in forma. Ecco come ha commentato il prossimo match il tecnico della squadra di Ferrara:

Mister, come pensi di affrontare una trasferta così ostica?
“L’Inter ha una rosa di grande valore. Credo che troveremo una squadra forte, una delle migliori insieme alla Juventus. Sarà necessario fare un match di grande personalità. La parola chiave sarà avere coraggio. Dovremo avere un atteggiamento positivo e aggressivo, facendo una gara straordinaria per portare a casa un risultato importante”

Strefezza come sta?
“Si è allenato a parte tutta la settimana, solo oggi ha lavorato con noi. Comunque è recuperato”.

DiFra invece?
“A inizio settimana vedremo quali saranno i tempi di recupero”.

Dietro torna abbondanza, come li hai visti?
“Si, li ho visti bene. Tornano Tomovic e Cionek. Sono fiducioso”.

Quanto ha inciso il fattore sfortuna in questo avvio di campionato?
“Non credo molto a queste cose, ma credo nel lavoro. Bisognerà far si che la fortuna ci arrivi tramite i miglioramenti e gli allenamenti che stiamo cercando di fare. Sta solo a noi far girare questa situazione. Sicuramente vedendo qualche infortunio, sotto questo aspetto non siamo stati fortunati”.

Meglio le due punte domani o riproporre Valoti nella stessa posizione degli ultimi minuti contro il Genoa?
“Si tratta di un’opzione che sto tenendo in considerazione. Lo sto valutando”.

Quando parli di coraggio, cosa intendi?
“Intendo che domani bisognerà essere bravi sia a difendere che ad attaccare. Loro hanno entusiasmo e sono in forma, hanno voglia di vincere sotto tutti i fronti. Bisognerà gettare il cuore oltre l’ostacolo. Si tratta di una partita in cui non avremo niente da perdere, dovremo cercare di giocare con personalità e grande voglia di fare la partita”.

La partita di Coppa Italia vincolerà le scelte?
“Valuteremo bene in queste tre partite i giocatori che ci permetteranno di avere una formazione competitiva. Ci teniamo a fare bene contro l’Inter, il Lecce e il Brescia”.