Brescia 0-3 Atalanta, il derby va alla Dea

Condividi

Sicuramente il peggior modo di iniziare un’avventura. Decisamente male per Fabio Grosso che nelle sue prime partite da tecnico del Brescia non è riuscito ad ottenere nemmeno un punto. Addirittura, le rondinelle non hanno nemmeno messo a segno un goal con lui alla guida. Probabilmente parliamo di uno dei derby più sentiti d’Italia, che però questa se lo aggiudica l’Atalanta di Gasperini. Ma la Dea questa volta non era bendata, era estremamente consapevole dei propri mezzi. Un risultato schiacciante sotto tutti i punti di vista.

PRIMO TEMPO

Già il primo tempo ha dato modo di avere un vincitore per i primi 45 minuti. Già al 26esimo Mario Pasalic aveva insaccato la rete dell’1-0. Solamente l’inizio per il disastro dei bresciani. Un cross molto calibrato di Timothy Castagne permette a Pasalic di andare uno-contro-uno con il portiere: finalizzato con un colpo di testa che supera magnificamente Joronen. Nulla può il portiere dei padroni di casa in quest’occasione.

SECONDO TEMPO

Secondo tempo dominato dalla Dea che non lascia occasioni alla squadra di Grosso sempre più in difficoltà. Un ottimo Mario Pasalic trova persino la rete del raddoppio e la doppietta personale in questa partita. Questa volta a servire il centrocampista è Josip Ilicic, che lancia il numero ottantotto verso la porta: anche in questo caso Joronen incolpevole del goal subito. Ma a chiudere il match è lo stesso Ilicic che si lancia in area e supera egregiamente il portiere, segnando il goal che decide una volta per tutte il derby lombardo.