A-TEAMS – Milan, al Tardini solo per i tre punti

Condividi

Il Milan di Pioli ha bisogno di vincere, urgono, urgentemente, delle vittorie. Serve il bottino pieno dopo l’ottimo pareggio contro il Napoli nella scorsa giornata di Serie A. I rossoneri giocheranno domani alle 15 contro il Parma al Tardini. Il calendario sorride al Milan, i quali possono intraprendere un filotto di vittorie che può invertire il trend della classifica, riaffacciandosi alla zona Europa League.

A.A.A Cercasi gol:

Il problema più grande, ma anche quello più continuo, è quello legato al reparto offensivo della squadra di Pioli. Si fatica a segnare, soltanto 12 reti in 13 partite. Inutile citare la lunga astinenza del bomber polacco Krzysztof Piatek, fermo a tre reti in questa Serie A. Le colpe sicuramente non saranno da addossare solo a quest’ultimo, infatti, anche i suo colleghi non è che stiano facendo meglio. Da Rebic a Suso, Castillejo e Leao, nessuno è stato sufficiente. Il primo fatica ad inserirsi, non incide ed è un lontano parente del Rebic visto in Germania o con la Crozia Vice Campione del Mondo. A questa squadra mancano gol. Una scossa importante potrebbe arrivare nel corso della sessione invernale di calciomercato, magari quell’Ibrahimovic tanto richiesto ed acclamato dal tifo rossonero.

Un Jack in più  per continuare a lottare:

Nota positiva sicuramente il rientro di Giacomo “Jack” Bonaventura, calciatore operaio, duttile, sempre pronto per la causa rossonera. L’ex Atalanta aggiunge imprevedibilità e qualità allo scacchiere di Pioli, i suoi strappi possono aiutare a confezionare qualche rete in più. Ottima la sua prestazione contro il Napoli, sua la rete che ha regalato il pari. Il classe ’89 non segnava in Serie A da 412 giorni, astinenza dal gol dovuta ai vari problemi fisici ed infortuni che lo hanno tenuto lontano dal campo. Nel match di domani ritorneranno altri due calciatori importantissimi, fondamentali per Pioli: Suso e Calhanoglu. I due hanno nelle corde assist e gol, sono due calciatori di qualità che possono solamente giovare al reparto offensivo.

Una sola opzione, la vittoria:

E’ il momento di cambiare passo, di invertire il trend. C’è bisogno di vincere, di iniziare a scalare la classifica. I prossimi tre match non sono per niente proibitivi, rappresentano una buona occasione. I rossoneri, in ordine, affronteranno: Parma, Bologna e Sassuolo. Un bottino pieno potrebbe far risalire la china, urgono punti per potersi avvicinare alla zona Europa. Il Milan ha dimostrato di potersela giocare con tutti, sia nel match perso contro la Juventus che nel match pareggiato contro il Napoli, c’è bisogno di più cinismo, freddezza.