Ibrahimovic: “Milano è la mia seconda casa. Io come Garibaldi”

Condividi

Zlatan Ibrahimovic, attaccante svedese classe ’81, ha rilasciato delle dichiarazioni a la Gazzetta dello Sport. Il centravanti è al centro dell’attenzione per via della prossima destinazione ancora da scegliere. Di seguito le sue parole:

“Milano non è la mia seconda città, è la mia seconda casa. Ho dei ricordi meravigliosi e ci vive una delle persone in cui ho maggior fiducia. L’Italia stessa è la mia seconda casa. Amo gli italiani e la loro genialità. Il mio cuore non è mai andato via dal vostro paese. Posso giocare ai miei livelli fino a 50 anni. E se c’è un progetto che mi stimola posso assolutamente farlo. Ho appena concluso l’esperienza a Los Angeles: è stata fantastica, rimarrà indelebile nei miei ricordi. Avevo voglia di quest’avventura. Ora siamo in due a essere eroi dei due mondi: io e Giuseppe Garibaldi”.