Inter, Conte: “Dobbiamo essere orgogliosi”

Condividi

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte ha commentato in conferenza stampa la vittoria per 3-1 ai danni dello Slavia Praga. Queste le sue dichiarazioni riportate dal sito tuttomercatoweb.com:

Si è visto proprio tutto: si ritiene soddisfatto?
“Assolutamente, dobbiamo essere orgogliosi al di là della vittoria. Importantissima certo, ma le situazioni portavano a pensare fosse una gara sfigata. Il gol annullato e poi il rigore contro poteva innervosirsi. Siamo stati bravi a gestire la situazione nel migliore dei modi, complimenti ai ragazzi. Hanno reso orgogliosi anche i nostri tifosi”

Quando i movimenti sono così perfetti, dobbiamo pensare al tanto lavoro settimanale?
“L’avevamo preparata bene, loro in Champions giocano in maniera molto diversa al campionato. La nostra coppia di attaccanti dal match d’andata che ci ha visti sorpresi, è cresciuta. Ero molto fiducioso, avevo visti i miei ragazzi. Sapevamo come fargli male e ci siamo riusciti. Ora giocare col Barcellona ha un senso e lo faremo anche in casa nostra”

Gara vinta nel secondo tempo: la risposta c’è stata in un momento tosto…
“Oggi dovevamo stare dentro al match fino alla fine e ci siamo riusciti. Nonostante gli episodi. All’intervallo ho chiesto ai miei di stare sereni e mantenere l’intensità. Hanno mostrato voglia di vincere, come a Verona. La mentalità si vede, c’è fame di risultati”

Ha mai allenato una coppia così assortita?
“Stiamo parlando di due giocatori non ancora completi. Lukaku ha molte potenzialità, va ancora svezzato. Lautaro ha appena 22 anni, dopo quattro mesi si vede la differenza. I calciatori in generale sono più forte, stanno crescendo in maniera evidente. Davanti siamo giovani escluso Alexis che rientrerà con noi presto. Con il lavoro miglioreranno: vincere così in una gara quasi stregata, contro un avversario tanto difficile, ci dà forza per fare cose importanti”