LE PAGELLE DEL COLONNELLO – La Roma riparte con una vittoria convincente

Focus On Prima Pagina Roma
Condividi
Tempo di lettura: 4 minuti

Dopo un primo tempo infruttuoso senza chiare occasioni da gol, la Roma travolge il Brescia, nella ripresa, segnando tre gol e sfiorandone altri. Annullati (giustamente) due gol a Zaniolo e Dzeko.

Nonostante i capitolini attacchino con continuità fin dal primo minuto di gioco, la difesa bresciana regge bene fino al gol di Smalling che al 49′ corregge in porta un preciso calcio d’angolo di Pellegrini con un colpo di testa deviato da Cistana. Spettacolare il secondo gol di Mancini al 57′ che batte Joronen su assist di Smalling con un delizioso pallonetto. Il terzo gol lo realizza Dzeko, ancora su assist di Smalling, pronto a girare in rete un colpo di testa del difensore.

Con questa vittoria la Roma permane nella zona dell’alta classifica.

 

ROMA

Pau Lopez: voto 6,5

Gli attaccanti avversari non lo impegnano più di tanto. Svolge comunque il compito con grande tranquillità e sicurezza. Effettua una bella parata su un’insidiosa conclusione di Ndoj al 33′, oltre che alcune uscite con puntualità.

Florenzi: voto 7

Assente Spinazzola, scende in campo dal primo minuto dopo un lungo periodo. Preferito questa volta a Santon, il capitano ripaga il tecnico con una prestazione convincente. Difende bene in area di rigore, sbrogliando alcune situazioni con autorevolezza, ed attacca sulla fascia destra con continuità, andando spesso al cross. Sostituito al 77′ da Santon (voto n.g.).

Mancini: voto 7,5

Rientra nel suo ruolo di difensore dopo essere stato schierato a centrocampo per l’emergenza infortuni, peraltro con ottimi risultati. Buona prova impreziosita dal gol del raddoppio che realizza al 57′ con uno stupendo pallonetto su sponda/assist del suo collega di reparto Smalling.

Smalling: voto 8

Il migliore in campo. Il centrale difensivo non si limita a svolgere in modo impeccabile i compiti difensivi ma risulta determinante in fase offensiva, in particolare sui calci piazzati. Ha il merito di sbloccare il risultato al 49′ con un puntuale colpo di testa su angolo di Pellegrini. Fornisce gli assist a Mancini e Dzeko in occasione del secondo e terzo gol.

Kolarov: voto 6,5

Agisce con la solita determinazione sulla fascia sinistra, attaccando per tutta la partita senza soffrire nella fase difensiva. Impreciso in alcune conclusioni a rete, manca un facile gol nel finale di partita su assist di Dzeko.

Diawara: voto 7

Detta i tempi dell’azione di costruzione del gioco con grande maestria e con passaggi rapidi e precisi. Collabora con Veretout alla fase di interdizione a centrocampo.

Veretout: voto 7,5

Si fa notare in tutte le zone del campo, aiutando i compagni all’occorrenza, facendosi trovare sempre pronto. Centrocampista completo di qualità e quantità, contrasta in pressing gli avversari facendo ripartire l’azione in contropiede con tempestività. Sicuramente tra i migliori.

Zaniolo: voto 5,5

Prova opaca del giovane talento che non riesce ad entrare in partita, pur impegnandosi come sempre. Al 62′ gli viene annullato giustamente un gol dal VAR. Non merita la sufficienza anche per l’ennesima ammonizione subita per un’ingenuità imperdonabile al 80′ mentre sta uscendo dal campo sostituito da Perotti (voto n.g.).

Pellegrini: voto 7

Torna in campo dopo l’infortunio nel ruolo di trequartista. Va al tiro al 30′ con un diagonale di poco a lato. Nel primo tempo, sbaglia in diverse occasioni l’ultimo passaggio in fase di rifinitura. Cresce sensibilmente nel secondo tempo, stando sempre nel vivo del gioco. Sempre precisi i suoi calci d’angolo dai quali scaturiscono i gol. Sostituito al 72′ da Under (voto 6,5) che entra subito in partita, rendendosi spesso pericoloso e sfiorando il gol al 89′ con un sinistro a giro di poco fuori.

Kluivert: voto 6,5

Il veloce attaccante giallorosso fornisce una buona prova soprattutto nel secondo tempo, quando cresce insieme a tutta la squadra. Partecipa attivamente alla manovra d’attacco, anche se non si rende pericoloso in fase conclusiva. Bello il lancio che smarca in area di rigore Smalling in occasione dell’azione che porta al gol di Mancini.

Dzeko: voto 7

Dopo un primo tempo inconsistente, dove non è mai riuscito a liberarsi dai difensori avversari, gioca un ottimo secondo tempo. Segna il terzo gol al 66′ su assist di Smalling dopo averlo sfiorato al 58′. Al 79′ potrebbe segnare un altro gol ma Joronen gli si oppone con una grande parata. Da registrare anche un gol annullato da Di Bello per fuorigioco.

Fonseca: voto 7

L’impostazione della gara appare quella giusta, anche se nel primo tempo la squadra ha incontrato diverse difficoltà nella fase conclusiva dell’azione. Una volta sbloccato il risultato, la formazione giallorossa ha controllato a piacimento la partita, finendo in crescendo e dimostrando nettamente una superiore caratura.

 

BRESCIA

Joronen: voto 6

Incolpevole sui gol, effettua diverse parate in particolare sulle conclusioni di Dzeko.

Sabelli: voto 6

L’ex giallorosso, proveniente dal settore giovanile, merita la sufficienza per l’impegno ed in considerazione del gravoso compito di fronteggiare sia Kluivert che Kolarov che attaccavano sulla sua fascia.

Cistana: voto 6

Gioca un ottimo primo tempo ma cala vistosamente nella ripresa, quando la Roma sblocca il risultato e Dzeko sale in cattedra, mettendo in difficoltà l’intero reparto difensivo.

Chancellor: voto 5

Difensore di grande fisicità, mostra grande sicurezza nel primo tempo. Disattento in occasione dei gol, risulta insufficiente nella ripresa.

Martella: voto 5,5

Soffre le incursioni di Florenzi sulla fascia di competenza e si limita alla sola fase difensiva.

Bisoli: voto 5

Riesce a contrastare solo per un tempo i centrocampisti avversari. Nel secondo tempo subisce l’azione veemente degli avversari. Viene sostituito al minuto 84 da Morosini (n.g.).

Tonali: voto 5,5

Nel primo tempo, la Roma è costretta ad agire prevalentemente sulle fasce laterali anche per la sua bravura nel fare filtro a centrocampo. Il giovane talento, dotato di grande personalità, non riesce a costruire l’azione in ripartenza per il continuo pressing degli avversari.

Romulo: voto 5

Non bastano le sue doti agonistiche e di aggressività contro un avversario superiore tecnicamente. Spesso falloso viene ammonito al 70′.

Ndoj: voto 5,5

Cresciuto nel settore giovanile giallorosso anche il giovane centrocampista. Dotato di una buona tecnica, si è ben comportato nella prima parte della partita. Al 33′ ha impegnato seriamente Pau Lopez dalla distanza con una potente conclusione. In evidente difficoltà nella seconda parte della gara. Viene sostituito al 62′ da Zmrhal (voto 5) che entra in campo nel migliore momento della Roma senza avere nessuna opportunità di mettersi in luce.

Donnarumma: voto 5

L’impostazione difensiva della partita non lo favorisce. Sovrastato dai difensori centrali avversari, non riesce a impensierire Pau Lopez. Manca un facile colpo di testa al 44′ a due passi dalla porta.

Torregrossa: voto 5,5

Attaccante dotato di buona tecnica, non si rende pericoloso anche perché scarsamente supportato dalla squadra, impegnata a difendere più che ad attaccare. Sostituito al 70′ da Aye (voto 5) che non fa meglio del compagno.

Grosso: voto 5,5

Subentrato solo di recente a Corini, ha impostato una partita prettamente difensiva, dovendo affrontare un avversario sicuramente superiore sul piano tecnico.  Dopo un primo tempo durante il quale ha dato la sensazione di essere ben messa in campo, mostrando una buona organizzazione, la squadra si è disunita dopo aver subito il primo gol, finendo l’incontro in sofferenza. Lacunosa la fase offensiva.