Genoa, Motta: “Abbiamo dimostrato di essere sulla strada giusta”

Condividi

L’allenatore del Genoa Thiago Motta analizza la partita dei suoi contro il Napoli pareggiata per 0-0 al San Paolo. Queste le dichiarazioni del tecnico italo-brasiliano riportate da tuttomercatoweb.com:

Reazione importante dopo la sconfitta con l’Udinese

“Direi che abbiamo fatto una gara nella maniera giusta, con grande spirito di squadra contro una delle squadre migliori d’Italia ed in Europa. Abbiamo dimostrato di essere sulla strada giusta, sono molto contento dei miei stasera perchè hanno fatto un grande lavoro”.

Come ha trovato Ancelotti?

“L’ho visto come sempre, una grande persone. Uno che stimo, uno dei migliori al mondo con i quali ho condiviso lo spogliatoio. Oggi non ha vinto la gara, ma ha fatto come sempre un grande lavoro”.

C’è stato un dialogo tra te ed Ancelotti?
“Ho una grande ammirazione per tutto quello che ha fatto e che continua a fare. L’ho stimo come persona e come tecnico, noi abbiamo fatto una grande gara mostrando grande spirito di squadra giocando con coraggio anche nelle uscite”.

Quanto è mancato Kouamè visti gli spazi concessi dal Napoli?

“Non c’era Kouamè, ma sono contentissimo del lavoro che hanno fatto quelli che c’erano. Torno a casa contentissimo, credo che questa sia la strada giusta”.

Ha mostrato coraggio con l’inserimento del giovane Cleonise

“Lo vedo sempre bene in allenamento, per le caratteristiche che ha ci poteva dare una mano stasera. È uno anche altruista, ha giocato anche da terzino sinistro per poi provare a ripartire. Credo che anche altri lavorando bene in allenamento potranno trovare spazio nelle prossime gare”.

Sui ritorni imminenti di Criscito e Sturaro…

“Criscito sta riprendendo, Sturaro avrà dei minuti nell’amichevole che giocheremo in settimane. Dimostreranno loro cosa possono dare alla squadra, sono contentissimo di avere tutti i giocatori a disposizioni così da poter scegliere”.

Pandev ha fatto un grande lavoro anche in fase di non possesso

“Pandev oggi ha fatto molto bene in fase di non possesso, ma anche altri hanno lavorato bene”.

Felice di aver accettato il Genoa?

“Sono orgoglioso di allenare questa squadra. Ci sono stato da giocatore vivendo una grande annata, oggi ho il grande privilegio di allenare una squadra che mi ha dato tanto e spero di potergli dare indietro tutto quello che mi ha dato”.