Sampdoria, Audero: “Contro la Spal vittoria importante ma non vogliamo fermarci”

Condividi

Emil Audero, portiere della Sampdoria, ha parlato durante un evento benefico della situazione dei blucerchiati. Ecco le sue parole riportate da GianlucaDiMarzio.com:

Continuare il trend positivo. ”Siamo pronti, dobbiamo continuare questa marcia positiva“.

La vittoria contro la Spal. Quella con la Spal è stata una vittoria importante, che ha dato un po’ di ossigeno alla classifica, ne avevamo bisogno in vista di una partita molto complicata come quella di domenica: sappiamo che è il momento, qual è la nostra situazione e come ha detto l’allenatore dobbiamo allenarci con il sorriso e la voglia di fare perché questa classifica non la vogliamo, non ce la meritiamo e soprattutto non è da Samp. Quella di lunedì è una vittoria che non cambia di per sé la classifica, però ci ha permesso di allenarci con una testa diversa e più ‘leggera’: vincere aiuta a vincere, ma soprattutto a stare meglio e ad allenarsi con uno spirito diverso”.

Dalla Spal all’Atalanta in arrivo al Ferraris.

Non è più una sorpresa, sono anni che si è affermata in Italia: ieri sera con il City è stata una prova importante, nella quale ha dimostrato la sua caratura, domenica sarà una partita difficile. Chi non vorrei trovarmi davanti tra Muriel e Zapata (non al meglio)? Dico Muriel che la scorsa stagione a Firenze contro di noi è stato micidiale”.

Sul momento attraversato invece in questi mesi dalla squadra a lungo inaspettatamente ultima in classifica.Ogni anno si riazzera tutto e tutti partono dagli stessi punti e bisogna dimostrare quello che si vale, quest’anno purtroppo non siamo partiti bene ma come in tutte le cose bisogna accettare le difficoltà e le responsabilità e nel caso uno fallisca ripartire da quello che viene. C’è un allenatore nuovo che ha portato la giusta mentalità, bisogna ripartire dalle basi importanti che pensiamo di avere. Paura della B in queste settimane? Sinceramente no, non è che siamo diventati ‘brocchi’ da un momento all’altro, sappiamo che è stato un momento di difficoltà ma ci sono anche i momenti di gioia e lavoriamo per arrivare a quelli”.