Milan, Suso: “Tifosi liberi di fischiare, ma credo di non dover dimostrare niente a nessuno”

Condividi

Sta vivendo un periodo di certo non proprio in discesa l’attaccante del Milan Suso, sia dal punto di vista personale che dei risultati di squadra. Lo spagnolo ha rilasciato un’intervista a Sportweek, parlando del suo momento e delle critiche ricevute dai tifosi rossoneri. Di seguito le dichiarazioni riportate da calciomercato.com:

“I tifosi hanno il diritto di fischiare, perché né io, né la squadra stiamo facendo bene. Tuttavia, credo di non dover dimostrare niente. La gente sa quel che posso fare. Se mi critica, è perché si aspetta che faccia ancora di più e sa che posso farlo. Se un calciatore non viene criticato è perché da lui non si pretende niente”.

In merito alla sua esperienza in rossonero, invece, l’ex Liverpool commenta: “A me piace tanto stare al Milan. Potevo andare via per due anni di fila e non l’ho fatto. Sono rimasto qui perché così volevo. Sono costato zero: considerato questo, credo che il mio rendimento al Milan sia stato molto buono. Ai tifosi dico: fidatevi di me“.