FISCHIO D’INIZIO ROMA – Europa League: La Roma con il vento in “coppa”

Condividi

La Roma, con il vento in poppa, torna in Europa League per affrontare, in trasferta, il Borussia M’Gladbach, dopo aver conseguito tre vittorie consecutive in campionato.

Come noto, il match dell’andata è terminato in parità, a causa del clamoroso errore dell’arbitro Colum che ha decretato un calcio di rigore nel finale di gara a favore della squadra tedesca per un fallo di mano inesistente.

La Roma è comunque prima nel girone ma il Borussia, vincendo, la raggiungerebbe in classifica, complicando non poco il cammino della squadra giallorossa verso la qualificazione.

Se è vero che la Roma ha raggiunto il terzo posto in Serie A, il Borussia ha consolidato il primo posto in Bundesliga. Pertanto, si preannuncia una partita combattutissima tra due squadre in grande forma.

Fonseca, da tempo, è costretto a lavorare in emergenza, visti i continui infortuni, ed ha dovuto impiegare sempre gli stessi giocatori, peraltro in incontri ravvicinati. Ma il gruppo ha risposto positivamente, mostrando una condizione fisica eccellente. Coesione e spirito di sacrificio hanno sopperito all’assenza degli infortunati, alcuni dei quali sono rientrati in gruppo recentemente. Dopo Perotti e Under si è rivisto anche Diawara.

Per quanto concerne le previsioni sulla formazione che scenderà in campo, dovrebbe rientrare al centro della difesa Fazio, assente per squalifica contro il Napoli, in coppia con Smalling. Mancini confermato a centrocampo a fianco di Veretout. Kluivert, in grande spolvero, merita la conferma, anche se Perotti scalpita, determinato a  riprendersi il posto di titolare nel ruolo di esterno alto di sinistra. Kolarov, apparso stanco nell’incontro con il Napoli, dovrebbe riposare ma Spinazzola, che potrebbe sostituirlo come esterno basso di sinistra, non è stato convocato a causa di un risentimento muscolare. Lo stesso Spinazzola, che ha giocato a destra nelle ultime gare, sarà quindi sostituito da Santon o Florenzi.

Avrebbe bisogno di un turno di riposo anche Pastore che sta recuperando il miglior stato di forma (in questo caso ci sarebbe lo spostamento di Zaniolo al suo posto e l’inserimento di Perotti o Florenzi su una delle due fasce); ma non è facile rinunciare al Flaco dopo la straordinaria prestazione contro il Napoli.

In attacco Dzeko è insostituibile e non si può fare a meno di Zaniolo che gode di un particolare stato di grazia. È doveroso sottolineare che, peraltro, il giovane talento giallorosso ha realizzato quattro reti nelle ultime quattro gare disputate. Aspettiamo dunque le decisioni di Fonseca, confidando nelle sue indubbie capacità di valutazione e di scelta ampiamente dimostrate.