Lokomotiv Mosca, Semin: “Siamo delusi, non meritavamo la sconfitta”

Condividi

Yuri Semin, tecnico della Lokomotiv Mosca, ha parlato in conferenza stampa della partita persa contro la Juventus di Maurizio Sarri. Ecco le sue parole riportate da TuttoMercatoWeb:

Inizia la conferenza stampa di Semin col commento del tecnico
Siamo delusi, dovevamo prendere un punto o vincere. Potevamo perdere e purtroppo abbiamo perso. Però sono grato ai giocatori che hanno fatto una buona partita, forse di più. Abbiamo fatto tutto quello che dovevamo fare. Il primo gol è stato una sorpresa ma i ragazzi hanno reagito bene. Possiamo prendere anche cose positive da questa sfida nonostante la sconfitta. Certo, ci sono stati errori negli ultimi minuti, ma eravamo affaticati. Però sono orgoglioso e grato ai giocatori che hanno giocato col cuore più che con la tattica”.

Avete deciso di giocare in modo aperto e offensivo contro la Juventus
“La risposta è semplice: ho scelto i migliori a disposizione dal punto di vista fisico, ma era il miglior undici per la gara”.

Miranchuk ha giocato un’altra gara condita da gol. Come sarà possibile tenerlo in futuro?
“Miranchuk e la Lokomotiv sono molto uniti. E’ amato dai tifosi, suo fratello gioca qui. A lui piace giocare qui. Dove potrà andare? Alla Juventus, al Barcellona, o altrimenti resterà qui… La stessa cosa vale suo fratello Anton, separare i gemelli non è facile”.

Contro di lei ha segnato ancora Douglas.
“Douglas Costa è l’uomo del destino. Segnò anche contro la Dinamo Kiev quando giocava allo Shakhtar Donetsk…”.

Come reagisce Guilherme all’errore sul gol?
“Ha fatto solo un errore, poi ha reagito bene e ha giocato benissimo. E’ questo l’importante, la reazione sua e della squadra”.

Aveva preparato qualcosa di speciale per CR7?
“Ci siamo preparati per giocare contro di lui ma anche contro tutta la Juventus. Lui non gioca mai male, gioca bene oppure molto bene. Voglio fare un in bocca al lupo alla Juventus, magari per arrivare in finale contro l’Atletico Madrid”.