Atalanta – Manchester City 1-1, primo punto Champions per la Dea

Condividi

Fare punti per continuare a sperare. È questo l’obiettivo dell’Atalanta nel match contro il Manchester City. I nerazzurri sono reduci da tre sconfitte in altrettante partite europee, mentre i Citizens sono a punteggio pieno e in caso di vittoria contro la Dea sarebbero aritmeticamente qualificati agli ottavi di finale.

Nelle fasi iniziali dell’incontro i padroni di casa tentano di prendere in mano le redini del match attraverso il possesso palla ma gli ospiti approfittano subito di un errore di Hateboer per passare in vantaggio al 7′ grazie a Sterling, su assist di tacco da parte di Gabriel Jesus. I bergamaschi sembrano accusare il gol ed i britannici gestiscono il match in cerca del raddoppio, ma falliscono l’opportunità quando Gabriel Jesus spara largo il calcio di rigore concesso per fallo di mano di Ilicic su segnalazione del VAR al 44′.

Nella ripresa la squadra di mister Gasperini torna in campo con lo spirito giusto e trova il goal del pareggio grazie ad un preciso colpo di testa di Pasalic su assist di Gomez. Il gol del pareggio dà entusiasmo all’Atalanta che va due volte vicino al vantaggio con Pasalic e Ilicic. A dieci minuti dal termine il City resta in 10 e ‘senza portiere’: Kyle Walker, di professione terzino destro, entra in campo per fare il portiere dopo l’espulsione di Claudio Bravo. Il cileno aveva sostituito Ederson all’intervallo per un problema fisico. I padroni provano l’impresa, ma non riescono a creare pericoli. Un pareggio che tiene ancora in corsa l’Atalanta che può festeggiare il suo primo punto nella massima competizione europea.