Atalanta, Gomez: ““Bravi a farli abbassare nel secondo tempo. In Europa si va al doppio…”

Condividi

Il Papu Gomez, attaccante dell’Atalanta, dopo il pareggio interno contro il Manchester City ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “Cosa mi ha detto Guardiola? Mi ha detto che è come andare dal dentista contro di noi”.

Spiace per il finale?
“Sì. Dispiace perchè nel momento che c’era Walker in porta non siamo riusciti ad arrivare con chiarezza davanti alla porta per calciare. Questo è il dispiacere che abbiamo”.

Qualificazione ancora viva.
“Sì. Siamo contenti. Abbiamo avuto la fortuna che lo Shakhtar ha pareggiato alla fine e questo ci dà ancora vita nella competizione”.

Differenza fra calcio italiano e Champions?
“Quello che vedo è il ritmo, come abbiamo notato nel pre campionato quando siamo andati a giocare in Spagna o Inghilterra. Quello che vedo è che vanno il doppio. Il calcio italiano è più lento, mentre queste formazioni giocano per vincere e per attaccare. Il pressing lo fanno a mille mentre in Italia non c’è nessuna squadra che ti pressa”.

Differenza fra primo e secondo tempo?
“Non l’abbiamo fatto apposta. Il City piano piano ti mette in porta. Noi volevamo rimanere con la partita aperta fino all’ottantesimo. Se avessero segnato il rigore sarebbe finita. Nel secondo tempo abbiamo alzato il ritmo”.