FISCHIO D’INIZIO ROMA – Arbitra Rocchi: speriamo di parlare solo di calcio giocato

Focus On Prima Pagina Roma SERIE A
Condividi
Tempo di lettura: < 1 minuto

Oggi alle ore 15:00 presso lo ‘Stadio Olimpico’ di Roma si disputa il “Derby del sole”: si affrontano, infatti, Roma e Napoli.

L’auspicio è quello di assistere ad un incontro spettacolare, in considerazione del valore tecnico dei giocatori che scenderanno in campo.

La speranza è quella che la direzione arbitrale e la gestione della VAR o meglio del suo utilizzo (nel rispetto del relativo protocollo regolamentare), non suscitino polemiche, peraltro più che giustificate, come quelle scaturite nei post Napoli/Atalanta e Udinese/Roma.

Le recenti vittorie conseguite dalla Roma contro Milan e Udinese, ottenute peraltro attraverso una buona espressione di gioco nonostante gli infortuni, non autorizzano la squadra giallorossa a vivere sugli allori. A maggior ragione se si tiene presente l’obiettivo prefissato di mirare alla zona Champions.

Del resto Fonseca non dovrà faticare molto per motivare il gruppo, ben consapevole del valore consolidato della squadra partenopea.

La Roma è all’inizio di un nuovo progetto ed è dall’esito di confronti come questo, con squadre di alta classifica più accreditate come il Napoli, che si capirà a che punto sia il percorso di crescita.

Per quanto concerne la formazione, non essendo ancora rientrato in gruppo nessuno dei centrali di centrocampo infortunati, sembrerebbe che il tecnico sia orientato a confermare Mancini a centrocampo, nonostante la squalifica di Fazio, che potrebbe essere sostituito da Cetin, preferito a Juan Jesus tornato comunque a disposizione.

Spinazzola, tenuto a riposo contro l’Udinese, dovrebbe essere utilizzato come terzino destro tenuto conto dell’attuale stato di forma precario di Florenzi; non si esclude che il tecnico portoghese possa sorprenderci come a Udine con l’inserimento di Santon.

Per quanto riguarda gli altri ruoli non sono previsti cambi vista la squillante vittoria contro l’Udinese.