PSG, caso Ben Arfa: chiesti 8 milioni di euro

Condividi

Hatem Ben Harfa ha fatto causa al suo vecchio club, il Paris Saint-Germain. Il calciatore ha chiesto 8 milioni di euro per mobbing.

LA SITUAZIONE – Il Paris Saint-Germain ha ingaggiato il calciatore classe 1987 nel 2016. Dopo nemmeno due anni, però, Ben Arfa ha chiesto ed ottenuto lo svincolo per potersi poi accordare con il Rennes. Soltanto 23 presenze in due anni, nell’ultimo periodo non veniva nemmeno convocato e viveva da separato in casa. Tutto ciò era dovuto ad un diverbio molto acceso con il presidente del club parigino, Al-Khelaifi.

LA CAUSA – Ben Arfa ha deciso di agire per vie legali. Ha prima denunciato il PSG per Mobbing e poi ha chiesto un risarcimento di 8 milioni di euro, cifra ritenuta congrua per i danni morali e fisici ricevuti: alla base della decisione del club, secondo il calciatore, ci sarebbero state ragioni economiche. Metterlo fuori squadra per impedirgli di raggiungere bonus economici presenti nel suo contratto.