Milan, Maldini: “Io e Boban garanti di questo nuovo Milan”

Condividi

Paolo Maldini, ex bandiera ed ora dirigente del Milan, ha parlato in conferenza stampa in occasione della presentazione del nuovo tecnico Stefano Pioli. Queste le sue parole:

“Ringrazio Giampaolo per la sua professionalità. Dispiace che dopo tre mesi abbiamo reso un’altra strada, ma è stata una scelta ponderata e condivisa. La cosa non funzionava e ce ne siamo resi conto. Può essere un azzardo, ma è una scelta che deve far capire che vogliamo essere protagonisti. Non vogliamo che sia una stagione persa per risultati non positivi. Abbiamo scelto Pioli perché è un tecnico di esperienza, sia a stagione in corso che fin dall’inizio”.

Come viviamo questo momento?
“Siamo abbastanza tranquilli perché abbiamo fatto scelte ponderate, in linea con le scelte della società. Non dobbiamo vincere la Champions League quest’anno e la mia presenza come quella di Boban è una garanzia, ci mettiamo la faccia perché non siamo qui per aspettare dieci anni per vincere. Siamo professionisti che lavorano in questo mondo da tanto tempo. Viviamo tutto questo in maniera serena”

Giocatori bloccati?
“Non credo dipenda solo dall’allenatore ma anche dalla situazione, dal peso della maglia e dalle pressioni che uno stadio come San Siro trasmette”.

Perché la difesa di Giampaolo dopo la Fiorentina e il successivo cambio di idea?
“Ho difeso Marco perché in quel momento era giusto farlo e l’ho difeso fino al momento in cui abbiamo pensato al cambio. Dovevamo dare un cambio di rotta alla stagione. Era più semplice lasciar andare le cose e vedere come sarebbero andate le cose, ma poi abbiamo pensato che con così tante partite ancora davanti avremo avuto ancora il tempo di cambiare il volto della stagione”.