Sampdoria, Bertolacci: “La Samp mi ha voluto fortemente”

Condividi

Andrea Bertolacci, neo centrocampista della Sampdoria, ha rilasciato al sito ufficiale della Sampdoria le prime parole da calciatore blucerchiato. Il centrocampista svincolatosi dal Milan ha parlato dell’emozione di ritornare a Genova, città vissuta in passato quando militava nell’altro club della città. Di seguito le sue parole:

“Tornare a Genova per me è una grandissima emozione, già ieri quando sono arrivato mi è tornato il sorriso. Per me è una seconda casa, è il quinto anno che sono in questa città. Ho vissuto di nuovo una grande emozione, come la prima volta che sono arrivato. Ringrazio il presidente Ferrero e la società per aver creduto in me, non vedo l’ora di scendere in campo per ripagare la loro fiducia”.

Perché ho scelto la Samp?
“Ho avuto tante richieste, ma avevo voglia di scegliere la migliore. La Samp è la squadra che mi ha voluto più di tutte le altre e soprattutto è la piazza ideale per rilanciarmi. Quest’anno per me sarà importante perché ho voglia di far vedere il calciatore che sono. L’ultima al Milan è stata una stagione difficile per tanti aspetti: l’allenatore e la società volevano tenermi a tutti i costi, quindi il giocare poco è stato difficile. Ma mi è servito dal punto di vista dell’esperienza, mi ha formato sotto il profilo umano e caratteriale”.

Cosa può dare Bertolacci alla Samp e cosa la Samp può dare a Bertolacci?
“Posso dare una grande voglia di tornare protagonista, ho fame e determinazione. Mi metterò a disposizione di mister e compagni. La Samp mi darà spirito e voglia di giocare in uno stadio che mi emoziona. Tornare a Marassi sarà bello, penso sia lo stadio più bello e giocare davanti al tifo blucerchiato sarà un’emozione. Darò tutto me stesso. Mi manca allenarmi coi compagni, in questi mesi mi sono allenato da solo per farmi trovare pronto. Ora l’obiettivo è tornare nello spogliatoio per rivivere le emozioni che mi sono mancate ultimamente”.

Quanto peserà il passato genoano?
“Non rinnego le mie stagioni al Genoa, mai lo farò. Mi hanno formato come calciatore e mi hanno lanciato in Nazionale, facendomi anche arrivare in un grande club. Ma per me ora la cosa più importante è la Samp, la società che mi ha voluto più di tutti e una piazza che merita di entusiasmarsi. Città e tifosi meritano di vivere emozioni importanti. Ripagherò sul campo la fiducia che mi sento intorno, dimostrerò in campo di essere il Bertolacci che tutti conoscono. Forza Sampdoria”.