Francesco Romano a RadioAmoreCampania: “Ancelotti via a fine stagione, si riparta da zero””

Condividi

Francesco Romano, editore de Le Bombe Di Vlad, ha parlato a Radio Amore Campania. Nell’intervento si è soffermato prevalentemente sul mercato Napoli e le novità della prossima stagione. Queste le sue parole:

La sosta campionato è un bene per il Napoli? “Assolutamente si! Di solito vivo male le soste, ma questa è arrivata quasi come un sollievo, per la prima volta negli ultimi anni sono sollevato dalla sosta. I ragazzi dovranno guardarsi negli occhi, una pausa può portare qualcosa di positivo”

”È successo qualcosa nello spogliatoio a Genk con la tribuna di Insigne, o forse prima con la panchina col Brescia . Dopo la partita col Cagliari, il Napoli ha cambiato del tutto volto. Esiste un Napoli prima del Liverpool ed un Napoli dopo il Liverpool. Pare quasi che – ma diciamolo a bassa voce- si siano create ‘due fazioni nello spogliatoio’”.

È l’ultimo anno di Ancelotti? “Credo di si, qualcosa si è rotto e potrebbe davvero essere il suo ultimo anno a Napoli. Simone Inzaghi suo successore? È molto apprezzato dalla società, so che era il prescelto da Chiavelli prima di prendere Ancelotti. È stato anche lui trattato e potrebbe essere un papabile, chissà. Ora come ora, Ancelotti potrebbe passare alla storia come un ‘traghettatore’ dopo l’addio di Sarri. Il Napoli, infatti, rischiava il tracollo e Carletto ha avuto il merito di tenerlo a galla. Dovesse riportarlo in Champions, forse, passerà alla storia come l’uomo che ha guidato la transizione tra due cicli, salvando capra e cavoli.”

”Se andasse via, con il suo addio a fine anno potrebbero andar via anche le colonne portanti del ciclo Sarri (Insigne, Mertens, Callejon, Koulibaly). Dopodiché, mi auguro si riparta con una rifondazione, puntando sulla nuova ondata, i Meret, Di Lorenzo, Fabian Ruiz e Lozano. Questi ultimi creeranno la base per il futuro Napoli, assieme ai nuovi che potrebbero arrivare poi. L’idea è quella di prendere ragazzi che abbiano fame per creare un organico di spessore, che ci faccia divertire. All’ombra del Vesuvio non arriveranno assolutamente calciatori già fatti e James lo insegna”.

Conte si ridimensionerà dopo la sconfitta di ieri? “Assolutamente no. Ma resta il fatto che c’è una squadra dominante -la Juventus- destinata sempre a migliorare nel gioco. Nonostante tutto il Napoli deve restare sul pezzo e non lasciar andare questa stagione”.

A Napoli che giocatore serve? “Serve un regista ed il nome che personalmente mi fa impazzire è Tonali del Brescia. Ha la qualità, la forza e le capacità per creare la spina dorsale di un nuovo corso”.

Milinkovic-Savic andrà via? “Se dovesse confermare la stagione fatta due anni fa molto probabilmente partirà. Secondo me andrà in Premier League, viste anche le sue caratteristiche. Lotito, tra l’altro difficilmente lo venderà in Italia. Al momento il ragazzo sta bene a Roma, gioca ed ha rinnovato”.