Roma, Fonseca: “L’attacco funziona ma serve equilibrio”

Condividi

Terminata la prima conferenza stampa in Europa League di Fonseca da tecnico giallorosso. Ma è anche finita la sua prima partita, vinta 4-0 per mano della sua squadra. I giallorossi hanno rifilato quattro reti ai turchi, portando a casa tre punti importantissimi. Ecco le parole di Fonseca:

Cosa pensa di Pastore e di Zaniolo?
“Di Pastore ho già detto che è un grande giocatore. Non è in grande forma fisica ma è importante che giochi e avere minuti nelle gambe. Penso che nel primo tempo non abbia capito benissimo lo spazio da coprire. Anche Zaniolo nel primo tempo non ha capito che spazio attaccare. Non abbiamo fatto una buona partita nella prima frazione, mentre siamo andati bene nella ripresa. Anche Pastore e Zaniolo sono migliorati”.

Come si spiega la differenza di prestazione tra il primo e il secondo tempo?
“Non mi è piaciuto il primo tempo. Non abbiamo fatto la giusta pressione. La squadra è stata molto lunga e non abbiamo avuto le capacità di pressare nel modo corretto. Dopo che abbiamo parlato nell’intervallo, abbiamo cambiato questi dettagli e la squadra ha avuto un rendimento totalmente diverso. Abbiamo avuto molte occasioni per segnare”.

Dove può esprimersi al meglio Zaniolo: trequartista o esterno offensivo?
“In entrambe le posizioni. Abbiamo visto che ha queste qualità”.

Come giudica l’esordio di Diawara?
“Non possiamo dimenticare che era alla prima partita da titolare. Posso dire che ha fatto una buona gara ma necessita di imparare la velocità di scalare ma anche di reagire più velocemente nel momento in cui la squadra perde la palla. E’ normale che abbia questo tipo di difficoltà.Ripeto: è alla prima partita”.

Quanto lei sta cercando l’equilibrio che alla Roma potrebbe garantire prestazioni importanti?
“Stiamo lavorando per imparare ad essere equilibrati. In fase offensiva la squadra ha capito ciò che voglio e lo spazio che vogliamo conquistare. Stiamo lavorando per essere più equilibrati in tutti i momenti del gioco. In attacco la squadra è in fiducia e ha grande capacità di creare occasioni da gol. Dobbiamo però imparare a difendere meglio. Oggi sono stato molto contento perché non abbiamo subito gol ed è importante per la stabilità della squadra”.

Cosa pensa di Cristante e di Kluivert?
“Cristante è un giocatore molto intelligente che ha capito ciò che voglio in quella posizione. E’ un ragazzo molto bravo e onesto che in tutti gli allenamenti dimostra di voler imparare. E’ molto importante nella nostra squadra. Questo modulo penso che sia perfetto per Kluivert. Sta imparando molto anche in fase difensiva, gliel’ho detto personalmente. Ha fatto quattro partite molto buone in questo inizio. Come tutti deve continuare a lavorare per imparare visto che ha le qualità per crescere ancora”.