Fiorentina, Boateng: “Dembelé? È un bambino”

Condividi

Il neo-attaccante della Fiorentina, Kevin Prince Boateng ha parlato della sua esperienza in blaugrana. Durante una sua intervista a Bild non si è risparmiato verso il suo ex compagno di squadra, Dembelé. Ecco le parole di Boateng:

“Mi mancava decisamente giocare a calcio l’anno scorso e posso dire che, per la mia carriera, non è stata una buona scelta firmare per il Barcellona. Ho giocato pochissimo perché davanti a me c’era un certo Luis Suarez. Ecco perché non vedevo l’ora di giocare di nuovo. Ho dovuto guardare oltre per farmi trovare pronto e non perdere la testa”.

Cosa pensa di Dembélé?
“E’ ancora un bambino. Devi prenderlo così com’è, può darsi che la sua maturazione arrivi troppo tardi. Ci sono giocatori che vivono cercando di sfidare gli altri, ma lui invece si comporta da ragazzino. Uno che guadagna tanti soldi e che è un personaggio pubblico. Deve essere guidato perché da un momento all’altro è stato gettato in una piscina piena di soldi e fama e non sa nemmeno come funziona, lui vorrebbe solo giocare a calcio”.