Piqué: “Neymar? A Barcellona era felice”

Condividi

Gerard Piqué, difensore spagnolo, classe ’87 del Barcellona, ha rilasciato un’intervista a L’Équipe, nella quale ha parlato del suo futuro e del calciomercato. Di seguito le sue parole rilasciate al quotidiano sportivo francese e riportate da gianlucadimarzio.com:

Futuro – “Non mi vedo da allenatore. Gestire ventiquattro giocatori con il loro ego è difficile. Mi vedo più nelle vesti di imprenditore o uomo d’affari”.

Ferguson – “E’ stato come un secondo padre per me. Andare a Manchester è stata la scelta più difficile della mia carriera, avevo 17 anni e ho lasciato famiglia e amici. Mi ha aiutato molto. Sono stato ispirato dal suo modo di gestire ogni situazione. Quello che mi ha impressionato di più è la sua leadership nei momenti difficili, fantastico. Ho imparato da lui ogni giorno”.

Calciomercato e Neymar: “La prima cosa che penso riguardo a ciò è che non ha senso che il mercato chiuda dopo la terza giornata di campionato. Alla fine tutte queste voci inutili, perchè Neymar è rimasto a Parigi, sono sicuro che avranno un impatto sul gruppo. Non ci siamo potuti concentrare al meglio su quello che è il nostro obiettivo principale, vincere le partite. Neymar è un grande giocatore e penso continuerà a fare bene al PSG. In futuro vedremo, quello che so è che quando era a Barcellona era felice”.